4 consigli per un giardino ecologico

di AnnaMaria Commenta

Voi penserete che non c’è niente di più ecologico della cura di un bel giardino. Eppure non sempre la cura del verde è totalmente compatibile con l’ambiente. Quindi eccovi 3 semplici consigli da seguire per un giardino ecologico e bello.

piante- tecnologia-myplants-aggiorna

1. Piante adatte all’ambiente

Vivete al Nord e vi piacerebbe piantare un banano. Attenzione: perchè questo tipo di alberi richiede il clima adatto e per coltivarlo a Settentrione saranno necessari litri di acqua e molto fertilizzante. Troppo spreco. Allora scegliete piante più adatte all’ambiente e al clima del luogo in cui vivete.

> LE 7 REGOLE D’ORO PER OTTENERE UN ECO GIARDINO

2. Scelta degli attrezzi

 Scartate vasi di plastica e preferite quelli di terracotta che oltre ad essere più belli sono anche più efficienti perchè garantiscono alla pianta una maggiore respirazione perchè sono più porosi. Vanghe, rastrelli e quanto serve per il giardinaggio si possono acquistare al mercato dell’usato e così ci saranno in giro meno rifiuti ferrosi e di plastica.

3. Fertilizzanti

Madre Natura non usa sostanze chimiche per far crescere alberi e fiori. E infatti non dovremmo farlo neanche noi. I composti chimici sono estremamente nocivi per salute e ambiente e sarebbe bene farne a meno e utilizzare piuttosto i rifiuti organici della cucina e le erbacce appena estirpate che diventano un ottimo compost. Inutile soffermarsi sui pesticidi, dannosi per la salute, per l’acqua e per gli animali come le api. Repellenti naturali contro gli insetti sono i crisantemi, le calendule, i garofani e le margherite.

4. Orari per innaffiare

Per l’innaffiamento è meglio sfruttare le ore mattutine perchè quando si innaffia nei giorni afosi, la maggior parte dell’acqua utilizzata evapora prima ancora di giungere al suolo: un immenso spreco di acqua e anche di denaro.

google-max-num-ads = "1">