Bonsai: fertilizzanti, innaffiatura e trattamenti a luglio

di Valentina Commenta

I bonsai sono delle piante molto delicate e come tali hanno bisogno di cure specifiche alle quali essere sottoposti, soprattutto in mesi caldi come può essere quello di luglio. Vediamo insieme come regolarci per fertilizzanti, innaffiatura e trattamenti fitosanitari.

bonsai (2)

Cosa fare contro gli insetti

I bonsai, come i loro “fratelli” più grandi sono soggetti ad attacchi di parassiti e insetti. Bisogna fare in modo tale che i nostri alberi vengano effettivamente protetti. E’ quindi necessario stare attenti, ogni giorno, alla presenza di cocciniglia, afidi, e funghi in generale. E’ bene in questo caso agire con dei trattamenti fitosanitari preventivi in modo tale da evitare gli attacchi subito piuttosto che affrontare il problema delle colonie dopo. Luglio è il mese del ragnetto rosso per eccellenza: un insetticida contro gli acari è necessario a prescindere.

Concimare i bonsai

La concimazione dei bonsai deve essere fermata nei mesi più caldi e luglio ovviamente non è l’eccezione. Il caldo induce naturalmente le piante in stasi vegetativa e non si può rischiare che con lo stesso le piante si brucino per la somministrazione del fertilizzante. A seconda della tipologia di pianta bonsai si può optare per del chelato di ferro o della vitamina B.

Innaffiamento dei bonsai

Tra le cure di luglio è ovviamente quella più importante. Essa deve essere somministrata in modo tale che la terra non sia mai completamente asciutta o secca. Un consiglio: se si sparge dello sfagno sulla superficie esso sarà in grado di fornire umidità in più sotto le foglie combattendo l’afa ed il vento secco. Importante: l’acqua deve essere data solo la mattina presto o tardi la sera.

Photo Credits | luis abrantes / Shutterstock.com

google-max-num-ads = "1">