Coltivare il falso pepe o pianta del pepe rosa

di AnnaMaria Commenta

Il falso pepe o pianta del pepe rosa – nome scientifico Schinus molle – è una pianta sempreverde originaria del Sudamerica, particolarmente apprezzata come pianta da arredo urbano per la sua forma simile al salice, con i rami flessuosi che ricadono al suolo e le bacche rosso acceso e tondeggianti, che una volta essiccate diventano pepe rosa.

A differenza della pianta del pepe nero (Piper Nigrum), le bacche del pepe rosa hanno un gusto molto più delicato. Coltivare la pianta in vaso non è difficile ma per permettergli uno sviluppo regolare al massimo delle sue potenzialità, il finto pepe dovrebbe essere piantato in piena terra, in giardino.

Come coltivare il falso pepe

> SCHINUS MOLLE, OVVERO IL FALSO PEPE

Una volta messa a dimora la pianta bisogna innaffiare le radici per fortificarle. Una volta che la pianta si sarà ambientata non sarà necessario annaffiarla frequentemente, ma solo nei periodi di particolare siccità. Si tratta infatti di una pianta tropicale che si adatta bene ai climi mediterranei. Per fare crescere rigoglioso il falso pepe è consigliabile avere terreni drenanti e zone con poco ristagno idrico che potrebbero far marcire le radici. La pianta si adatta anche alle basse temperature e a qualsiasi tipo di terreno e una volta che si sarà ambientato il falso pepe potrà raggiungere in pochi anni più di cinque metri di altezza.

> SIGNIFICATO DEI FIORI, IL PEPE

Potatura falso pepe

La potatura del falso pepe non è sempre necesaria, a meno che non si voglia ridurre la pianta per motivi estetici. Il falso pepe sopporta anche potature importanti e poi produce nuovi germogli vigorosi. Ridurre la sua forma naturale ed elegante è un peccato perciò il migliore intervento di potatura è quello di aprire leggermente le fronde elimiando qualche ramo che passa all’interno in modo che la chioma possa ricevere più luce.

google-max-num-ads = "1">