Coltivare l’origano in vaso

di AnnaMaria Commenta

L‘origano è una pianta aromatica mediterranea facilissima da coltivare. In vaso cresce molto bene e qualche foglia basta per rendere speciali un piatto estivo. Generalmente il periodo migliore per coltivare l’origano in vaso è l’estate ma con le giuste cure la vostra piantina potrà sopravvivere anche all’inverno.

L’origano si adatta facilmente a tanti tipi di terreno ma il su terreno preferito è un terreno calcareo e ricco di sostanza organica. La pianta non ama i ristagni d’acqua e quindi il terreno deve drenare accuratamente, magari aggiungendo dei sassolini al miscuglio di terre per agevolare il flusso dell’acqua. Dopo aver acquistato la piantina dovrete travasarla in un vaso più grande.

>ERBE AROMATICHE, L’ORIGANO

Procedete facendo uno strato di sassolini sul fondo, oppure un fondo di argilla espansa, e preferite un vaso di terracotta che aiuta il terreno a non restare umido. Adagiate la piantina sul terreno e annaffiate leggermente per compattare il terreno.

> ORIGANO: TERRENO, COLTIVAZIONE E MALATTIE

Se invece partite dai semi di origano, è preferibile realizzare un semensaio. Potete realizzarne uno fatto in casa e una volta che i vostri semi avranno germogliato potrete proseguire al rinvaso solo quando le piante avranno raggiunto un’altezza di almeno 20 cm. Attendete preferibilmente che le temperature siano miti. Il periodo ideale per il rinvaso è il mese di maggio.

> SIGNIFICATO DEI FIORI, L’ORIGANO

L’origano si può coltivare anche a pieno campo, si può inserire nell’orto oppure creare appositamente un piccolo angolo aromatico. È una essenza anche molto adatta ad essere inserita nel giardino roccioso e l’importante è che le piantine siano esposte in luoghi ben soleggiati e caldi. In queste condizioni l’origano cresce più vigoroso e risulta smolto più profumato.

Photo Credit| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">