Come fare fiorire l’orchidea

di AnnaMaria Commenta

Perchè l’orchidea fa solo foglie? Perchè nonostante le cure l’orchidea non fiorisce da anni? Capita spesso che dopo una prima fioritura l’orchidea poi non ne voglia sapere di ritornare a fare i fiori. Concime giusto e cure sono indispensabili, così come un vaso adatto e l’esposizione giusta. Ecco quindi alcuni consigli da seguire se vi state chiedendo ancora: come faccio a fare rifiorire l’orchidea?
Illuminazione delle orchidee

I motivi per cui l’orchidea non fiorisce possono essere tanti. Umidità, fertilità del suolo, irrigazione, luce adatta, temperatura media, irrigazione adeguata e sbalzi termici: questi fattori vanno tenuti in considerazione come per tutte le altre piante, considerando ovviamente le esigenze specifiche delle orchidee.

L’ORCHIDEA PAPHIOPEDILUM

Poi, per fare fiorire l’orchide bisogna anche controllare che in inverno le piante siano posizionate in pieno sole durante tutta la giornata. Di notte, la temperatura dovrà essere di circa 13 °C. Il concime ideale è ricco di fosforo e potassio. Infine è grazie agli sbalzi termici che i nuovi steli si formano e fioriscono e quindi se no si sono formati durante la stagione fredda, potete provare a sottoporre la pianta a sbalzo termico per facilitarne la formazione. Grazie all’escursione termica nella maggior parte delle orchidee si formano nuovi steli e l’orchidea rifiorisce.

ORCHIDEE PER PRINCIPIANTI, COSA FARE

Per aiutare l’orchidea a fiorire di nuovo potete bagnare poco la pianta ed esporla al sole diretto, all’aperto solo se le temperature di giorno si aggirano attorno ai 15 ° C al massimo. Se di notte la temperatura scende sotto i 13°C è meglio tenere la pianta in casa. Dopo 4 settimane la pianta dovrebbe dare i primi segni di ripresa. Una volta al mese potete somministrare del concime liquido a base di azoto, fosforo e potassio, ricordandovi di bagnare prima le radici.

google-max-num-ads = "1">