Come fare una fungaia domestica

di AnnaMaria Commenta

Vi spieghiamo come costruire una serra per funghi, una fungaia domestica nelal quale coltivare i vostri personalissimi funghi e poi assaporarne il sapore genuino. Produrre funghi sia a scopo professionale che a scopo domestico non è difficile e non richiede particolari competenze e dunque è un lavoretto con il quale vi potete tranquillamente cimentare. Porcini, pleurotus, champignon, con la fungaia domestica potete provare a coltivare il tipo di fungo che vi piace di più.

Potete sistemare la fungaia sul terrazzo o sul balcone, ma anche nel balcone o in cantina. L’habitat deve avere una temperatura media di 20 gradi C, deve essere un luogo non soleggiato, con un buon grado di umidità e non esposto a correnti d’aria.

> 3 MODI PER COLTIVARE FUNGHI

Costruire una fungaia domestica

Versare in una cassetta di legno la quantità di substrato necessaria per riempire i 3/4 della cassetta e poi innaffiare abbondantemente. Trascorsi dieci giorni potete cominciare ad interrare pizzichi di micelio, distanziandoli tra di loro di 10 cm circa e innaffiando lentamente in modo che l’acqua non li smuova.

> COME COLTIVARE I FUNGHI IN CASA

Dopo un paio di settimane appaiono i nuovi miceli che vanno innaffiati e coperti con altro terriccio. Dopo ancora un paio di settimane dovrebbero cominciare a comparire i primi funghetti, che devono essere innaffiati con regolarità. Il terreno va mantenuto sempre umido e i funghi si possono raccogliere quando avranno raggiunto le dimensioni che desiderate. La produzione della fungaia ancdrà avanti per alcuni mesi e poi va rinnovata.

> FUNGHI DAI FONDI DI CAFFE’: ECCO COME

google-max-num-ads = "1">