Come potare le ortensie – VIDEO

di AnnaMaria Commenta

Il periodo ideale per potare le ortensie è proprio il mese di marzo, momento in cui l’inverno sta finendo e la pianta si trova ancora nel periodo del riposo vegetativo. Per potare le ortensie correttamente bisogna eliminare i rami cvecchi, quelli diramati o intrecciati e che portano i residui floreali degli anni precedenti. Nel video che vi proponiamo trovererete tutte le indicazioni e i consigli per effettuare una potatura dell’ortensia che possa rinvigorire la pianta, permettendo uno sviluppo armonioso e una crescita rigogliosa dei rami e dei fiori.

ortensie vaso abbinamenti

> COME POTARE LE ORTENSIE NEL MODO GIUSTO

Le ortensie si possono potare anche in modo drastico perchè sono piante che hanno una grande capacità di produrre germogli nuovi alla base e ricrescere ancora più rigogliose. Inoltre è necessario togliere i rami deboli che non darebbero fiori, i rami storti, i rami intrecciati.

> ORTENSIE, COME ELIMINARE I FIORI SECCHI

L’ortensia è una pianta che vegeta molto presto e quindi non bisogna aspettare molto prima di potarla: i primi giorni di marzo sono sicuramente il periodo giusto. Inoltre la potatura dell’ortensia non deve abbassare la pianta livellando le altezze. I rami più giovani con le gemme apicali dell’anno precedente vanno lasciate intatti perchè è proprio lì che ci sarà la fioritura più rigogliosa. In questo modo, a partire da maggio-giugno, la pianta riprenderà la sua fioritura e man mano cresceranno altre gemme che produrranno nuovi rami.

google-max-num-ads = "1">