Gelsomino e falso gelsomino: le differenze

di AnnaMaria Commenta

Il gelsomino è una pianta profumatissima che con il suo odore addolcisce le sere d’estate. Utilizzato da secoli per fare profumi e tisane, il gelsomino è anche una pianta molto utile. Di gelsomino ne esistono tantissime varietà ma i due generi fondamentali sono gelsomino, appartenente alla famiglia delle Oleacee, e falso gelsomino, Genere Trachelospermum, Famiglia delle Apocynaceae.

Il gelsomino classico più noto è il Jasminum officinale, utilizzato per i profumi e per creare infusi calmanti e rilassanti. Il Trachelospermum invece è molto più rustico e semplice da coltivare ma tutte le parti della pianta contengono alcaloidi che possono nuocere alla salute.

> CURARE IL GELSOMINO

Come distinguere il gelsomino dal falso gelsomino?

Innanzitutto si distinguono dalla forma del fiore. Il falso gelsomino ha i petali che ruotano sul loro asse come una girandola mentre i gelsomini del Genere Jasminum hanno i petali che si sviluppano intorno agli stami e all’ovario come una stella. Inoltre le foglie del finto gelsomino sono molto più consistenti e coriacee mentre quelle del gelsomino classico sono più delicate. Il gelsomino ha foglie caduche, mentre il falso gelsomino è sempreverde.

> GELSOMINO SOFFERENTE, ECCO COME AFFRONTARE L’ESTATE

La fioritura è molto simile ma mentre il falso gelsomino ha una ricca e intensa fioritura a maggio, che poi non ripete, se non con qualche sporadico fiore nei mesi successivi, il gelsomino invece fiorisce per tutta l’estate.

Anche il profumo è differente. Il Trachelospermum ha un profumo più dolciastro e invadente, mentre il gelsomino ha un profumo più delicato.

Photo Credit| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">