Jeevamrutha, fertilizzante naturale

di Valentina Commenta

Il Jeevamrutha è un fertilizzante naturale speciale. Messo a punto dall’agronomo indiano Shri Subhash Palekar, fondatore del movimento “Zero Budget Natural Farming“, punta a rendere perfetto il terreno per la coltivazione senza spendere troppo.

mani che tengono terreno con piantina

La particolarità più interessante di questo preparato è la sua capacità, a quanto pare, di ridare vita anche a quei terreni divenuti ormai non sfruttabili per via del troppo uso agricolo. In poche parole questo esperto è stato in grado di inventare un fertilizzante liquido per il terreno senza ricorrere ad elementi chimici, semplicemente utilizzando alcuni ingredienti di origina naturale ed animale. Un rimedio naturale ed a basso costo adatto ad essere utilizzato anche nei contesti più poveri.

Jeevamrutha, la ricetta

Lo Jeevamrutha, per quanto funzionante ed alla portata di tutti non è però facilissimo da preparare. Crearlo è impegnativo e sottintende un certosino lavoro di ricerca per poter sfruttare gli ingredienti necessari, i quali devono essere completamente biologici. Come agisce di preciso? E’ presto detto: fa aumentare l’attività microbica donando nuovamente fertilità.

Ingredienti

  • 1 kg di letame
  • 1 litro di urina bovina
  • 250 gr di farina di ceci
  • 250 gr di zucchero di canna
  • 1 pugno di terra di bosco
  • 20 litri d’acqua

Ogni elemento ha un suo compito:  il letame contiene i nutrienti e sviluppa i microbi, l’urina regola il ph, lo zucchero e la farina alimentano i microrganismi. Essa aiuta anche a regolare il Ph e la terra di bosco aggiunge altri batteri sani. Il tutto deve essere mescolato una volta al giorno e tenuto all’ombra coperto da un panno. Può essere usato dopo un riposo di 3 giorni dopo averlo mescolato: 10 litri di acqua per ogni litro di Jeevamrutha.

Photo Credit | Thinkstock

 

google-max-num-ads = "1">