Nidi di uccello, portiamo la (vera) natura in casa

di Marion Commenta

Gli uccelli costruiscono il nido durante il periodo riproduttivo per covare le uova al riparo dal freddo e dai predatori e offrire rifugio ai piccoli una volta nati. Per realizzare il covo, questi architetti dell'aria utilizzano i materiali più svariati uniti principalmente a foglie, ramoscelli ed erba e una volta che questo ha assolto la propria funzione, con il suo abbandono da parte dei nuovi nati, lo lasciano intatto e inabitato sul luogo in cui sorge affidandolo alla meraviglia degli umani che riescono a scorgerlo tra le fronde o l'erba.

Davanti a questo spettacolo, che non finisce mai di commuovermi e stupirmi, in molti sono indecisi sul da farsi: prendere con sè le vestigia di quello che fu un nido per uccelli o lasciarlo al suo posto nel dubbio che i legittimi proprietari tornino a reclamarlo? Se propendete per la prima scelta, date un'occhiata all'utilizzo che ne ha fatto la nostra amica garden designer Dana Frigerio. Dopo il salto la galleria di immagini.

Per vedere le altre creazioni di Dana Frigerio già pubblicate su Pollicegreen visitate i link che seguono:

Peperoncini e pugili per una composizione di sicuro effetto

Decorazione di Pasqua con uova e fiori;

Decorazioni di Pasqua, un centrotavole di erba gatta;

Un centrotavola di bulbi, creazione originale di Dana Frigerio;

Bacche di rosa e peperoncini per una composizione sfiziosa ed elegante;

Rose rosa per San Valentino, una composizione très chic;

Una decorazione per davanzali con le viole del pensiero.

zp8497586rq
google-max-num-ads = "1">