Ortica e bardana, erbe della salute

di Valentina Commenta

Ortica e bardana? Delle ottime erbe della salute che possono essere coltivate nel proprio orto senza problemi. Entrambe sono piante caratterizzate da una forte resistenza e da facilità di crescita, adattandosi perfettamente a qualsiasi condizione.

donna raccoglie ortica

Ortica, erba spontanea

L’ortica è un esemplare non solo facile da coltivare, ma spontaneo in molte parti d’Italia. Talvolta in alcune zone il suo essere rustico diventa addirittura infestante: non vi è modo migliore di utilizzare questa pianta se non per curarci in modo naturale. Essa può essere utilizzata in cucina per condire risotti, pasta e zuppe. Ma sono le sue proprietà fitoterapiche a renderla davvero speciale. E’ caratterizzata da proprietà emostatiche e vasocostruttrici ed è in grado di dare sollievo alle donne che soffrono di mestruazioni abbondanti. Il suo infuso è diuretico ed aiuta ad eliminare le tossine favorendo il lavoro naturale dei remi. E’ in grado di rendere la pelle luminosa. Piccolo consiglio: è bene utilizzare i guanti per maneggiarla: è urticante.

Bardana, infuso antico

La bardana non è una pianta generalmente nota agli appassionati neofiti di giardinaggio. E’ una pianta che cresce lungo i fiumi di montagna ed i prati, anche a bassa quota. L’estate è il momento migliore per la raccolta. E’ la radice ad essere utilizzata di più, sotto forma di integratore o infuso. Contiene buone quantità di vitamina B e tannine. Anche essa è caratterizzata da proprietà depurative. Può essere considerato un antibiotico naturale. In cucina vengono utilizzati i suoi gambi crudi in insalata. Essi vengono consumati anche lessati e conditi.

Photo Credits | Catalin Petolea / Shutterstock.com

google-max-num-ads = "1">