Perchè i miei gerani non crescono?

di AnnaMaria Commenta

I gerani sono le piante da balcone più comuni che ci siano. Adornano le terrazze e sono un must dell’estate quando con le loro fioriture colorate cominciano a fare capolino da balconi. A volte però i gerani non crescono bene, non sono rigogliosi, altre volte non fioriscono  e nonostante siano una pianta facile da coltivare e resistente alle intemperie, hanno bisogno di ulteriori manutenzione e cure.
Parassiti dei gerani

Innanzitutto, è importante metterli nella posizione giusta. In inverno i gerani possono amare il sole diretto, ma in estate quando il caldo è molto afoso può andare bene anche una zona ombreggiata. Le piante devono essere innaffiate con regolarità nella bella stagione, badando che, tra un’innaffiatura e l’altra, il terreno sia asciutto per evitare ristagni.  In questo modo, i fiori non tarderanno a moltiplicarsi in poco tempo. Nei mesi invernali può bastare un’innaffiatura a settimana, in estate anche due innaffiature al giorno.

GERANI, CURE DI SETTEMBRE

Se avete fertilizzato da poco le piante, sarà necessario innaffiare più spesso in modo da sciacquare via il fertilizzante in eccesso che potrebbe bruciare le piante e anche per aiutare le radici del geranio ad assorbire tutte le sostanze nutrienti del fertilizzante.

GERANI, CALENDARIO DELLE CURE STAGIONALI

Un concime liquido completo di  potassio e fosforo, azoto e potassio è fondamentale per fare crescere le piante più velocemente e avere una fioritura rigogliosa. E per ottenere il migliore risultato non si deve bagnare le foglie con la soluzione fertilizzante.

POTARE I GERANI, QUANDO E COME

Infine se i gerani hanno avuto la loro prima fioritura in primavera, a luglio c’è bisogno di cure aggiuntive per farli tornare a fiorire. La potatura è fondamentale: bisogna accorciare di 1/3 tutta la loro chioma, eliminare alla base i getti troppo lunghi e troppo deboli e in questo modo i gerani continueranno a fiorire per tutta la bella stagione.

google-max-num-ads = "1">