Piante e Fiori su Balconi, Terrazze e Giardino con Esposizione nord

di Redazione Commenta

Terrazzi e giardini, se presentano un’esposizione a nord, per buona parte del giorno non ricevono la luce del sole: questo non significa, però, che nulla possa crescervi poiché, nonostante la posizione fredda e poco illuminata, è possibile scegliere varietà “da ombra”, che abbiano necessità di poca luce diretta e di sole soltanto per poche ore al giorno.

Ciclamini, Begonie, Mughetti: profumati e variopinti.

Tutte le bulbose non gradiscono i raggi diretti del sole, e quindi sono ideali per essere coltivate all’ombra di balconi o giardini: via libera quindi a tulipani, i ciclamini e i mughetti, questi ultimi perfetti come pianta di riempimento, in un turbine di profumi e sfumature variegato, capace di accendere la più ombreggiata delle terrazze, e la più riparata delle aiuole. Chiariamo, ogni pianta ha bisogno anche di luce per vivere, certo, ma sappiamo che, quasi mai, questa deve essere diretta e costante e anzi, a mezz’ombra, i raggi ultravioletti vengono trattenuti e l’eccessivo calore schermato. Pertanto, si può dire che l’esposizione a nord, in realtà, nulla toglie al piacere del giardinaggio, anche perché terrazzi e giardini così posizionati oltre a non essere bui, si mantengono più freschi e godibili in ogni ora del giorno.

Continuando a parlare di fiori, una splendida ridondanza è data dalle begonie, piante da ombra per eccellenza, che ben sopportano la poca luce e il fresco. Hanno la fama di essere fiori un po’ antiquati, ma è un pregiudizio che si dimentica subito, appena si ha l’occasione di ammirarne le tante forme e colori. E, proprio parlando di colori, come non pensare anche alle viole invernali ed alle primule, fiori particolari, delicati e variopinti, messaggeri dell’inizio della bella stagione, che regalano pennellate di tante tinte quando ancora fa freddo, preludio della primavera.

Fucsia, Nasturzio e Canne di Vetro: ideali per rischiarare la nostra ombra.

In particolare le fucsie, specie per balconi e terrazzi, hanno la stessa importanza che di solito si dedica ai gerani in pieno sole e, come questi ultimi, possono avere un portamento eretto o cascante, molto ornamentale. La ricchezza delle forme, e la varietà dei colori, consentono di utilizzare negli spazi in ombra più piante di fucsia, senza cadere nella monotonia. E che dire del nasturzio, ornamentale pianta perenne che, specie nelle forme nane, è particolarmente adatta come bordura di aiuole e giardini, meglio se in penombra, oppure per adornare vasi sul balcone, mai troppo al sole, ovviamente.

Non solo: le impatiens (canna di vetro), delle specie che danno vita ad una fioritura molto colorata, particolarmente decorativa: richiedono poca luce, al riparo da un’esposizione diretta al sole, un ambiente umido ed abbondanti annaffiature in terreni ben drenati. Si sviluppano con una velocità straordinaria, fino a formare dei veri e propri cespugli a semisfera, perfetti nei nostri giardini esposti a nord e che, con loro ininterrotta fioritura, non hanno davvero paura del buio!

A proposito di cespugli…

Diverse le varietà di questo genere particolarmente ornamentale, molto apprezzato dagli amanti del giardinaggio: trovano terreno fertile in terrazzi e giardini esposti all’ombra, anche perché richiedono poca manutenzione e, in cambio, regalano risultati davvero speciali. E’ il caso, per esempio, dell’hosta, dalle tante varietà, con fiori penduli bianco, lilla o azzurro-violetto che iniziano a sbocciare in primavera, e dei sempreverde e profumatissimi osmanti odorosi.

E poi uno dei fiori più coreografici, l’ortensia, un classico, che con le grandi infiorescenze colorate, dona a balconi ed aiuole in ombra un tocco di “opulenza”, iniziando a fiorire dalla seconda metà dell’estate e restando sempre decorativa fino all’arrivo del freddo intenso.

Ancora rododendri ed azalee, indicate per le esposizioni a nord perché diversamente soffrirebbero del sole diretto e delle temperature troppo alte; ed anche il viburno, genere di arbusto di medie dimensioni, con ogni caratteristica per essere apprezzato esteticamente: fioritura generosa, fruttificazione colorata e fogliame abbondante, specie in autunno. Sarebbe poi un peccato non godere del sambuco, dalla delicata fioritura estiva bianco panna a cui fanno seguito frutti neri commestibili, apprezzati dagli amanti delle confetture fatte in casa.

“On the sunny side of the street”… ma non solo.

Non perdiamoci quindi d’animo, se la terrazza dove amiamo rilassarci o il giardino della nostra casa di campagna non è “sul lato soleggiato della strada”, come recita la famosa canzone, diventata uno dei capisaldi del jazz dal 1930… Quando la canicola del solleone non darà tregua, saremo invidiati per l’ombra e il refrigerio delle nostre piante, fra le quali potremo annoverare anche il gelsomino, specie nella varietà di San Giuseppe, spogliante che fiorisce in giallo all’inizio primavera, o il caprifoglio, dall’incantevole fioritura abbondante e profumata, e la nepeta variegata, dal fiore piccolo e poco coreografico azzurro/lilla, ma dalle foglie screziate bianco crema molto eleganti.

Per finire, non dimentichiamoci delle piante fiorite rampicanti: una delle massime rappresentative piante da fogliame è l’edera, tra le più facili da curare, intensa sia come rampicante sia come ricadente con scenografiche cascate, sotto le quali rilassarsi all’ombra, sorseggiando un buon the.
 

 

google-max-num-ads = "1">