Sambuco, le proprietà terapeutiche

di AnnaMaria Commenta

Noto fin dall’antichità per le sue doti terapeutiche, il sambuco è una pianta i cui fiori e frutti si adoperano per le loro proprietà curative. E’ molto ricco di vitamine A e C e sali minerali, è anche un’ottima fonte di flavonoidi. Si tratta inoltre di un ottimo rimedio depurativo, digestivo e diuretico che aiuta ad eliminare l’acido urico dal corpo. Secondo alcuni studi, il sambuco avrebbe proprietà simili ad un antibiotico naturale in grado di contrastare la crescita dei batteri fino al 70%.

Sambuco, benefici

Il sambuco è spesso consigliato in caso di influenza e raffreddore, tosse, rinite, bronchite e altri problemi alle vie respiratorie. E’ utile anche in caso di stitichezza, cistite e dermatiti o semplicemente per chi vuole depurare l’organismo in modo naturale. Alcuni studi collegano anche il sambuco ad un benefico effetto antidolorifico.

> SAMBUCO, PIANTA MAGICA E CURATIVA

Sambuco, ricette e come usarlo

Il sambuco fresco o essiccato si può usare in tanti modi in cucina. I frutti si possono mangiare freschi (attenzione al sambuco velenoso) oppure si può realizzare una marmellata di sambuco, sciroppo di sambuco, si possono fare liquori e dolci oppure centrifugati ed estratti.

> 4 CONSIGLI PER COLTIVARE IL SAMBUCO

Le bacche fresche funzionano come un vero e proprio integratore naturale ma in commercio il sambuco è disponibile anche in forma di tintura madre, estratto liquido, succo e poi foglie e fiori utilissimi per fare gli infusi. Per fare una tisana di sambuco è necessario acquistare in erboristeria fiori e foglie secche.

> MACERATO ED ESTRATTO DI SAMBUCO COME ANTIPARASSITARIO

Portate in ebollizione una tazza di acqua, poi spegnete il fuoco e lasciate in infusione due cucchiaini di sambuco per 5 minuti. Filtrate l’acqua e bevete la tisana, anche due o tre volte al giorno.

Photo Credit| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">