Differenza tra succhioni e polloni

di Valentina

Quando si avvicinano i tempi della potatura alcuni termini iniziano a risuonare più di altri. E’ per questo motivo che oggi vogliamo spiegare la differenza tra succhioni e polloni che, differentemente quel che pensano in molti, non sono proprio la stessa cosa.

Cosa sono i polloni

I polloni sono quei rami che nascono dalla base dell’albero principale. Essi di solito attaccati al tronco al livello del suolo, ma non di rado è possibile vederli svilupparsi sotto terra, a qualche centimetro di profondità. In entrambi i casi essi devono essere tagliati rasenti al tronco. E’ questa la principale caratteristica dei polloni: il loro punto di origine. Essi vanno eliminati perchè sottraggono nutrimento alla pianta. In caso di ulivi o di alberi da frutto non ci si può permettere di lasciarli attaccati alla pianta.

Cosa sono i succhioni

I succhioni sono dei rami che invece nascono dai rami aerei o dal tronco ma distanziati dal livello del suolo. Essi sono dritti e di orientamento verticale e vengono chiamati in questo modo perchè a causa della loro conformazione hanno una particolare capacità di risucchiare nutrienti dalla pianta che consente loro di svilupparsi in maniera molto veloce rispetto agli altri rami. Come per i polloni anche su di essi si deve agire tagliando rasente l’albero, aggiungendo del mastice cicatrizzante sulla ferita se imponente.

In alcuni casi, se si hanno delle “zone vuote” nell’albero si può costringere i succhioni a crescere in orizzontale, piegandoli con delicatezza e stimolandoli a produrre gemme come un normale ramo.

Photo Credits | Sappachoats / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.