Prendersi cura del giardino con la pioggia

di Valentina Commenta

Come ci si può prendere cura del giardino con la pioggia? L’arrivo della stagione fredda ed il conseguente cambio delle condizioni meteorologiche portano a dover stabilire degli interventi di manutenzione necessari.

fiore-bagnato-dalla-pioggia

Taglio dell’erba

Il taglio dell’erba è una delle azioni più importanti da fare: può sembrare l’ultima cosa da fare con della pioggia battente in atto ma in realtà è uno degli interventi di manutenzione basilari. Più l’erba è corta meno sarà complicato gestire eventualmente la sistemazione e la tenuta del terreno. Non solo: il maggiore ordine darà modo alla persona di verificare con più semplicità qualsiasi esigenza delle proprie piante.

Canalizzazione

Dove possibile è necessaria la preparazione di piccoli canali di scolo, magari lungo i confini del proprio giardino al fine di rendere possibile un maggiore drenaggio dell’acqua che non deve formare pozzanghere, soprattutto nelle vicinanze di arbusti o piante ornamentali. E’ importante infatti privilegiare la salute delle radici non solo per la sopravvivenza delle stesse ma anche per una tenuta maggior del terreno al fine di evitare smottamenti.

Coperture

Nel caso in cui si abbia in atto la coltivazione di fiori più delicati si può optare per la stagione più fredda su una copertura più stabile fatta con dei teli non traspiranti o delle piccole tettoie che possono divenire, se ben costruite e studiate, degli elementi di arredo del giardino stesso. L’importante è agire in modo tale da preservare le piante. E la manutenzione nei confronti della pioggia può essere una valida scusa per sistemare tutto ciò che è necessario.

 

google-max-num-ads = "1">