Alberi da frutto: il Mirabolano

 
Gioia Bò
28 giugno 2010
0 commenti

frutti mirabolano Alberi da frutto: il Mirabolano

Il Mirabolano o Amolo (Prunus cerasifera) è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosacee ed originaria dell’Europa e dell’Asia centrale. Si tratta di un albero da frutto caratterizzato da una crescita rapida, che lo porta in poco tempo a raggiungere i 6-7 metri di altezza, con fusto eretto o contorto dal colore rosso-brunastro. Le foglie sono ovali, appuntite e dentellate, lunghe 5-6 centimetri. Il colore delle foglie dipende dalla specie e può variare dal verde chiaro al rossastro.

I fiori sono di piccole dimensioni, bianchi o rosa, singoli o riuniti in grappoli, sempre a seconda della cultivar di appartenenza. Fanno la propria comparsa sui rami ad inizio primavera, per poi lasciare il posto ai frutti, costituiti da drupe del diametro di 2-3 centimetri di colore rosso o giallo, molto simili alle prugne.

Alle nostre latitudini il Mirabolano viene coltivato come pianta ornamentale per la decorazione di parchi, viali e giardini, adattandosi perfettamente anche alla formazione di siepi. In alcune zone dell’Europa (in Francia, ad esempio), viene coltivato prevalentemente come albero da frutto o come portainnesti per altre varietà di Prunus.

google-max-num-ads = "1">

Mirabolano (Prunus cerasifera)

  • Fioritura: ad inizio primavera
  • Impianto: in primavera o in autunno, a seconda della tecnica di propagazione
  • Tipo di pianta: albero da frutto
  • Altezza max: 6-7 metri

Esposizione

Il Mirabolano deve essere collocato in una zona luminosa del giardino, in modo da poter ricevere l'irradiazione diretta del sole per diverse ore nel corso della giornata. Non ha esigenze particolari riguardo alla temperatura e si adatta perfettamente anche alla coltivazione in zone piuttosto fredde, sebbene nella stagione invernale sia bene effettuare una buona pacciamatura delle radici in presenza di piante giovani.

Terreno

Preferisce la collocazione in un subtsrato fresco e ben drenato, ma può crescere anche su terreni argillosi e sassosi.

Innaffiatura

Si accontenta dell'acqua piovana e richiede l'intervento umano solo nel momento della messa a dimora o in caso di prolungata siccità nel periodo estivo.

Malattie e avversità

Trattandosi di una pianta rustica, difficilmente viene attaccata da parassiti e malattie.

Concimazione

Le operazioni di concimazione vanno effettuate nel periodo autunnale o alla fine dell'inverno, distribuendo dello stallatico maturo alla base della pianta.

Moltiplicazione

Si propaga per semina, per talea o per innesto, lasciando che le nuove piante siano abbastanza forti e radicate da sopportare la messa a dimora.

Articoli Correlati
YARPP
Alberi da frutto, il Sorbo

Alberi da frutto, il Sorbo

Il Sorbo o Sorbus domestica è un albero da frutto originario del bacino del Mediterraneo e del continente asiatico ed appartenente alla famiglia delle Rosacee. E’ caratterizzato da un fusto […]

Alberi da frutto, il Citrus aurantium

Alberi da frutto, il Citrus aurantium

Il Citrus aurantium, meglio conosciuto come Arancio amaro, è una pianta da frutto appartenente alla famiglia delle Rutacee ed originario dell’Asia e dell’area del Mediterraneo. E’ caratterizzato da un fusto […]

Alberi da frutto, il ciliegio

Alberi da frutto, il ciliegio

Esistono due specie di ciliegio distinte in base al frutto: il Prunus avium, dal frutto dolce e il Prunus cerasus dal frutto acido. Il primo viene ampiamente coltivato per la […]

Alberi da frutto, l’albicocco

Alberi da frutto, l’albicocco

L’albero di albicocco (Prunus armeniaca) è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rosaceae, la stessa di pesche, prugne e ciliegie. Può essere coltivato con successo in quasi tutte […]

Alberi da frutto: il Pesco

Alberi da frutto: il Pesco

Il Pesco o Prunus persica è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rosacee ed originario della Cina, sebbene abbia trovato maggiore diffusione in Persia, da dove ha anche […]

Lista Commenti