Palme, i parassiti più comuni

di Marion 2

palme parassiti

Nonostante il loro aspetto maestoso e la loro ben nota longevità possa farle apparire indistruttibili, le palme sono soggette all’attacco di un buon numero di parassiti e temono malattie e condizioni avverse. Anzi, la quantità di parassiti che possono danneggiarle è tale da meritare una trattazione a parte nel capitolo dedicato alle malattie delle palme. Vediamo uno per uno i più comuni:

Gorgoglione delle palme

Si tratta di un parassita delle palme che colpisce soprattutto le palme da cocco e quelle del genere Phoenix; le larve penetrano all’interno del tronco attraverso le guaine fogliari e si nutrono dei teneri tessuti che si trovano al centro di esso. Se l’infestazione è massiccia la palma può venirne distrutta; per questo motivo è fondamentale intervenire con insetticidi locali non appena si notino i primi segni della presenza del Gorgoglione, denunciata da fori sulle foglie.

Scarafaggio delle foglie delle palme

Lo scarafaggio delle palme è un parassita che attacca le lamine fogliari divorandone grandi porzioni. La foglia si deforma e assume un colore brunastro. E’ opportuno intervenire con un apposito insetticida locale in polvere, carbaril, ripetendo l’applicazione a una settimana di distanza. Lo scarafaggio delle foglie della palma è diffuso soprattutto negli ambienti tropicali.

Farfalla dardo delle palme

La farfalla delle palme è un parassita che attacca soprattutto la parte apicale delle foglie di palma della quale si nutre. Anche in questo caso può essere utile intervenire con degli insetticidi tipo carbaril.

Mosca bianca

La mosca bianca si annida sotto le guaine fogliari e si nutre della linfa della pianta. Se l’infestazione è leggera il parassita può essere debellato anche con un semplice getto di acqua, diversamente occorre intervenire con insetticidi sistemici a base di dimetoato.

Cocciniglia cotonosa

La cocciniglia cotonosa si annida sotto le guaine fogliari e da li si nutre della linfa della palma. E’ riconoscibile dal rivestimento ceroso e per via della secrezione di filamenti biancastri. Il suo attacco provoca un indebolimento generale della palma e può essere contrastato ricorrendo a trattamenti sistemici a base di dimetoato.

Cocciniglia della palma da cocco

Attacca soprattutto le palme delle zone tropicali e sub-tropicali annidandosi nelle parti più nascoste delle piante; provoca indebolimento della palma e ingiallimento delle foglie. Anche in questo caso di interviene con insetticidi sistemici a base di dimetoato ma l’infestazione è piuttosto difficlie da debellare.

Ragnetto rosso

Il ragnetto rosso si attacca alla pagina inferiore delle foglie e da lì si nutre della linfa della pianta causando ingiallimento e caduta prematura delle foglie. Talvolta per rallentarne la moltiplicazione è sufficiente nebulizzare la pianta con acqua ma se ciò non dovesse bastare bisogna ricorrere a insetticidi a base di dicofol o dimetoato.

google-max-num-ads = "1">