Cinque consigli per curare i fiori recisi

di Giulia Tarroni

I fiori recisi sono perfetti per vivacizzare una stanza un pochino spoglia e triste, o per fare bella mostra di se dentro ad un vaso importante. Ma ovviamente proprio perchè sono recisi, si tratta di fiori che durano non molto nel tempo: ecco allora alcuni consigli utili per farli restare belli a lungo!

1) Acqua fresca fin da subito

Mettete subito il vostro mazzo in un vaso con acqua fresca, non aspettate giorni per non fare seccare le foglie e i petali a causa della mancanza di nutrimento. Fate in modo che l’acqua arrivi più o meno a metà della lunghezza totale dei gambi.

2) Vaso pulito

Abbiate cura che il vaso sia pulito da precedenti fiori onde evitare il passaggio di batteri o funghi da una pianta all’altra. Scegliete un vaso che sia consono alle caratteristiche del mazzo, non troppo grande o troppo piccolo ma perfetto per le esigenze dei gambi.

3) Tagliate i gambi con un coltello

Tagliate con un coltello pulito e ben affilato, tenendolo un pochino inclinato, i gambi in eccesso e le foglie che si trovano sotto al livello dell’acqua per evitare che marciscano. Tagliate cercando di non schiacciare i gambi, ma di lasciarli integri.

4) Posizionate il vaso nel posto giusto

Dove mettere il vostro vaso? In un posto che sia il più possibile luminoso, lontano da fonti di calore e lontano anche da cesti di frutta.

5) Zucchero o aspirina nell’acqua

Un consiglio che danno molti esperti del settore è quello di aggiungere all’acqua del vaso anche un cucchiaino di zucchero o un’aspirina, che pare prolunghi la vita dei fiori recisi.

foto credit Tinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.