Pellea, le specie più diffuse

di Redazione

Spread the love

Adatta per la coltivazioni in giardino, dove formerà dei simpatici cespugli, ma coltivabile anche in vaso all’interno delle mura domestiche, specie nelle zone con inverni particolarmente freddi. Lei è la Pellea, una felce originaria della Nuova Zelanda ed appartenente alla famiglia delle Polypodiacee.

Le foglie assumono conformazioni diverse a seconda della specie, così come diversa è l’altezza della pianta. Tra le varietà maggiormente diffuse ricordiamo la Pellea rotundifolia, che può raggiungere i trenta centimetri di altezza ed è caratterizzata da foglioline tondeggianti o allungate di colore verde scuro; la Pellea viridis, alta fino a cinquanta centimetri e caratterizzata da foglioline piumose di colore verde scuro. La Pellea è particolarmente indicata per la coltivazione in vasi sospesi, visto il carattere ricadente del fogliame.

Photo Credits: thelovelyplants.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.