Ancistrocactus, pianta grassa

 
Gioia Bò
26 maggio 2012
0 commenti

ancistrocactus Ancistrocactus, pianta grassa

L’Ancistrocactus è una splendida pianta cactacea perenne originaria del continente americano, ma ormai diffusa in tutte le zone a clima temperato del Pianeta. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti globosi o eretti, ricoperti di spine più o meno rigide di colore chiaro. I fiori sono di colore rosso porpora e fanno la propria comparsa nel corso della stagione primaverile, per poi mantenersi fino all’arrivo dei primi freddi autunnali.

Come la maggior parte delle piante grasse l’Ancistrocactus si coltiva per lo più in appartamento, essendo una pianta poco resistente al freddo della stagione invernale. In primavera, tuttavia, può essere azzardata la coltivazione all’esterno delle mura domestiche, anche in pieno sole o comunque in una zona ben illuminata del giardino o del balcone. E’ una pianta di facile coltivazione e non richiede interventi particolari per regalare il meglio della propria bellezza in ogni stagione dell’anno.

Photo Credits: albino.sub.jp

google-max-num-ads = "1">

Ancistrocactus

  • Fioritura: dalla primavera all'autunno
  • Impianto: nel corso della stagione primaverile
  • Tipo di pianta: cactacea perenne
  • Altezza max:

Esposizione

L'Ancostrocactus deve essere collocato in posizione luminosa, in modo che il sole diretto possa colpire la pianta nelle ore più fresche della giornata. Sopporta le temperature afose ed il vento, ma non il clima estremamente rigido. Nel corso della stagione invernale si consiglia di ricoverare la pianta tra le pareti domestiche, per evitare che le gelate possano rovinare la salute dell'apparato radicale.

Terreno

Si può utilizzare un terreno specifico per cactacee o mescolare sabbia, pomice ed humus per garantire uno sviluppo equilibrato della pianta.

Innaffiatura

Le irrigazioni devono essere regolari nel corso della stagione più calda dell'anno. In autunno-inverno, invece, gli interventi andranno sensibilmente diminuiti o addirittura sospesi.

Malattie e avversità

L'Ancistrocactus non è soggetto a malattie e parassiti particolari. Un eccesso di umidità può provocare la formazione di marciumi radicali o malattie fungine.

Concimazione

Per favorire lo sviluppo della pianta si può utilizzare un concime a lenta cessione nel momento della messa a dimora.

Moltiplicazione

L'Ancistrocactus si propaga per semina o per innesto nel corso della stagione primaverile.

Articoli Correlati
YARPP
Echeveria elegans, pianta grassa

Echeveria elegans, pianta grassa

L’Echeveria elegans è una magnifica pianta grassa originaria del continente americano (in particolare del Messico) ed appartenente alla famiglia delle Crassulacee. Si tratta di una pianta che presenta fusti molto […]

Alluaudia, pianta grassa

Alluaudia, pianta grassa

L’Alluaudia è una pianta succulenta perenne originaria del Madagascar ed appartenente alla famiglia delle Didiereacee. Si tratta di una pianta  caratterizzata da fusti eretti che in natura possono raggiungere i […]

Echinocereo marittimo, pianta grassa

Echinocereo marittimo, pianta grassa

L’Echinoceo marittimo è una pianta grassa appartenente alla famiglia delle Cactacee ed originaria del continente americano, in particolare del Messico. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti di forma […]

Arrojadoa, pianta grassa

Arrojadoa, pianta grassa

Nuovo capitolo di PolliceGreen dedicato alle Cactacee. Questa volta ci occupiamo dell’Arrojadoa, originaria dell’America centro-meridinale (in particolare del Brasile), ma ormai diffusa anche alle nostre latitudini. Si tratta di una […]

Hoodia, pianta grassa

Hoodia, pianta grassa

L’Hoodia è una pianta succulenta perenne originaria dell’Africa del Sud ma ormai coltivata in tutte le zone a clima temperato del Pianeta. Si tratta di una pianta che presenta fusti […]

Lista Commenti