Come arredare l’ufficio in modo sostenibile: idee e consigli utili

di Filomena D'Aniello

Tutte le dritte del caso per chi vuole capire come arredare l'ufficio

La sempre più frequente attenzione alle tematiche ambientali ha spinto molte aziende a rivedere il proprio modello business aprendo le porte al concetto di sostenibilità: una nuova consapevolezza che si è ben presto radicata in ogni aspetto delle politiche aziendali, anche nella scelta delle forniture e delle soluzioni per l’ufficio.

come arredare l’ufficio

È così che il workspace si è trasformato da mero spazio operativo ad area dalle elevate caratteristiche estetiche e funzionali: un luogo progettato secondo i diktat più attuali del green design, per aderire ai bisogni dell’individuo ed essere in armonia con l’ambiente.

Parte imprescindibile di questo processo, è la scelta responsabile di forniture per gli spazi professionali, che deve tenere conto di aspetti come l’efficienza, il benessere e il rispetto delle risorse e del pianeta.

A offrire suggerimenti interessanti in materia di arredo ufficio e sostenibilità è, per esempio Lyreco, lo storico brand europeo per la fornitura di prodotti per l’ambiente di lavoro, che oggi traccia il ritratto di un workspace innovativo, confortevole e green.

Le idee di arredo ufficio di Lyreco si basano infatti sul concetto di sostenibilità a tutto tondo, secondo il quale uno spazio di lavoro deve tener conto delle esigenze dell’azienda, del benessere dei dipendenti e del rispetto dell’ambiente.

Come rendere l’ufficio sostenibile?

Il primo passo per rendere l’ufficio più green è prevedere una gestione efficiente dell’energia. Per farlo, bisogna innanzitutto predisporre una collocazione più ponderata delle scrivanie, in modo che ogni postazione possa sfruttare al meglio la luce naturale.

Qualora non sia possibile illuminare naturalmente le postazioni di lavoro, Lyreco consiglia di adottare le lampade da tavolo a led a basso consumo: alcuni dispositivi dispongono di luce biologicamente efficace in grado di ristabilire il ritmo circadiano, con tutti i benefici che ne conseguono dal punto di vista del benessere e della produttività.

Inoltre, queste soluzioni sono spesso dotate di funzionalità smart, che le rende gestibili da remoto per azzerare o ridurre al minimo i consumi causati da quelle luci che restano inavvertitamente accese.

In parallelo, è bene ricordare che le lampadine a LED sono ecocompatibili, presentano un’efficienza energetica elevata e hanno una durata maggiore: di conseguenza, diventa fondamentale riuscire a predisporre l’uso esclusivo di questo genere di soluzioni al posto dei modelli di vecchia generazione.

È inoltre importante optare per dispositivi elettronici a basso consumo di energia, scegliendo soprattutto stampanti, monitor e fotocopiatrici ad alta efficienza: questi apparecchi, infatti, oltre a garantire il meglio in fatto di tecnologia, riducono l’assorbimento energetico, minimizzando al contempo anche i consumi di corrente.

Cestini per la raccolta differenziata

Un ufficio eco-friendly è un luogo in cui è presente anche un’efficiente gestione della raccolta differenziata. Le nuove tendenze dell’arredo green rifuggono però dalle vecchie pattumiere antiestetiche, in funzione di soluzioni ugualmente funzionali e dal carattere più discreto.

Via libera, quindi, ai cestini per la raccolta differenziata e ai diversi contenitori che aiutano a gestire i differenti tipi di rifiuti, anche in base all’area in cui vengono posti.

Arredi e colori

Nella progettazione dell’ufficio sostenibile bisogna tener conto dell’importanza che i colori hanno negli ambienti di lavoro. Spazio dunque a tutto ciò che contribuisce a stimolare i sensi e la produttività, scelta che deve considerare anche il tipo di ambiente di lavoro.

Un’ottima opzione è quella di affidarsi soprattutto a mobili chiari o in legno, inclusi prodotti ecologici, che riscaldano l’atmosfera conferendo agli spazi armonia, equilibrio e serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.