Composizione floreale con anemoni e bacche rosse

di Sara Cattaneo

Gli anemoni, appartenenti alla famiglia delle Ranuncolaceae,  comprendono specie diverse, alcune spontanee dell’Europa, altre provenienti dal SudAfrica e dal Sud America. Il nome del genere attribuito da Teofrasto significa fiore del vento, dal greco “anemos”, che appunto significa vento, in ragione delle sue fragili corolle.

Il suo nome quindi può essere collegato al fatto che gli anemoni sono fiori molto delicati e fragili, di breve durata, e proprio per questo il significato che viene generalmente attribuito loro è collegato alle loro caratteristiche fisiche. Anemone significa “ti sento lontana”. Nella mitologia greca, Anemone fece innamorare di sè Zefiro, il vento della primavera, e Borea, la tramontana. Choris, la dea dei fiori, si ingelisì a tal punto che decise di trasformare Anemone in un fiore condannato a schiudersi e a perire precocemente sotto le carezze dei venti. Proprio per la sua delicatezza e caducità il suo significato è legato ai sentimenti della lontananza e dell’abbandono,ma anche dell’attesa, e quindi di conseguenza della speranza. Si tratta quindi di un fiore malinconico, il cui significato è di tristezza mista a speranza e a richiesta di attenzioni. In questa composizione floreale gli anemoni sono accostati ai tulipani bianchi, il cui significato è praticamente una dichiarazione d’amore: siamo abituati a considerare la rosa rossa chiaro simbolo di amore e di passione, e nell’immaginario comune regalarle equivale a dire “ti amo”. Eppure la storia della letteratura ci fa chiaramente capire che in realtà è il tulipano ad avere effettivamente questo significato.Per esempio, nei racconti “Le mille e una notte” il sultano per indicare la sua prescelta lasciava cadere un tulipano rosso fuoti dalla sua porta.


Questa composizione nei toni del bianco è strutturata in forma ovale, su spugna. I colori sono quelli del bianco degli anemoni, dei lisianthus, dei tulipani, delle rose vendela, intervallati da verdi di bosco e bacche selvatiche rosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.