Piante bulbose: la Fritillaria

di Redazione

Stanchi delle solite coltivazioni monocolore nel vostro giardino? E allora è il momento di ravvivare bordure ed aiuole con una bulbosa che vi regalerà grosse soddisfazioni dal punto di vista estetico, sia per la varietà delle specie che per i diversi colori assunti da ogni singola pianticella.

Stiamo parlando della Fritillaria, il cui nome prende origine dal latino fritillus (ovvero bossolo per dadi), per la conformazione dei fiori e la colorazione a scacchiera. Appartiene alla famiglia delle Liliacee ed è originaria del Sudafrica, da dove poi ha trovato ampia diffusione in tutte le zone temperate dell’emisfero settentrionale.

Può raggiungere i 120 centimetri di altezza, presentando fiori che vanno dal bianco al blu, dal giallo all’arancio, fino al rosso scarlatto, screziati a mo’ di scacchiera, appunto, o in tinta unica. Gli stessi fiori non sono molto gradevoli per l’olfatto, ma offrono uno spettacolo di rara bellezza sia in vaso che in piena terra.

Per coltivarla al meglio, occorre scegliere una posizione soleggiata o semi-ombreggiata, preferendo un terreno fresco e ben drenato. L’irrigazione deve essere abbondante nel periodo della fioritura, in modo che il terreno si mantenga abbastanza umido. In inverno, invece, è bene diradare le innaffiature fino all completa sospensione.

La Fritillaria non ha bisogno di particolari concimazioni, anche se all’occorrenza sarebbe opportuno fornirla di materiale organico fresco, specie nella fase della messa a dimora. Per il rinvaso occorre attendere la stagione autunnale, quando è possibile spostare la pianticella in un recipiente leggermente più ampio di quello precedente, in modo che la pianta possa crescere più forte e rigogliosa.

La potatura deve essere drastica, ovvero tagliando alla base la pianticella nel periodo di riposo vegetativo, per far si che il bulbo abbia tutte le sostanze necessarie per creare una nuova vita durante la stagione successiva. I consigli sulla coltivazione della Fritillaria terminano qui. Ora sta a voi scegliere la varietà più adatta alle vostre esigenze e divertirvi con la coltivazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.