3 motivi per creare un’aiuola di bulbose

di Valentina

Oggi vogliamo darvi 3 motivi per creare una aiuola di bulbose. Primavera o estate questa particolare tipologia di fiori è una delle più belle a livello visivo da possedere nel proprio giardino e senza ombra di dubbio una delle sfide più soddisfacenti da portare avanti in quanto a giardinaggio.

1) Disponibilità di tanti colori, profumi e forme

Può sembrare una motivazione scontata, ma ammettiamolo, l’aspetto delle bulbose, spesso eleganti e colorate allo stesso tempo è facile da emulare? No. Fritillaria, tulipano, giglio. E sono solo i primi nomi che ci vengono in mente. Pensate al loro aspetto per un attimo e facendo volare la fantasia immaginate un’aiuola circolare, delimitata da un grazioso muretto di pietre o granito di colore bianco che con la bella stagione e le temperature più alte esplodono di colori. Probabilmente occhio umano a livello vegetale non può posarsi su uno spettacolo migliore. Certo, per riuscire in questo intento le cure da portare avanti sono tante e non solo all’attimo stesso della creazione ma anche al momento della conservazione dei bulbi. Ma ne vale la pena

2) Ampia possibilità di rinnovo

Una caratteristica che ci ha sempre affascinato delle bulbose è la necessità/opzione di poter dissotterrare i bulbi una volta finita la fioritura e conservarli per l’anno successivo. Può sembrare un’attività noiosa, ma se ci si riflette bene è una delle occasioni migliori che la natura ed il giardinaggio ci offrono per poter rinnovare l’aiuola senza sentirci in colpa. Non uccidiamo infatti le piante, ma semplicemente poniamo a riposo i bulbi, che possono essere utilizzate successivamente. Nel frattempo vogliamo provare una fioritura diversa? Se agiamo in modo corretto i nostri bulbi dissotterrati rispetteranno i nostri desideri.

3) Grande soddisfazione nel riuscire

Le bulbose sono piante affascinanti, perfette per aiuole e bordure, ma non sono il facilissime da gestire. Riuscire nella loro coltivazione è in grado di donare una soddisfazione molto grande.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.