Piante rampicanti: la Cobea

di Redazione

La Cobea (Cobaea scadens)

Fioritura: da luglio a ottobre
Impianto: tarda primavera-inizio estate
Tipo di pianta: rampicante annuale o perenne (a seconda della zona di coltivazione)
Altezza max: 12 metri

La Cobea è una pianta rampicante originaria del Messico ed appartenente alla famiglia delle Poliomenacee, particolarmente apprezzata per la magnifica fioritura che rallegra l’ambiente da luglio ai primi freddi del’autunno.

E’ caratterizzata da foglie pennate dal colore verde brillante e da fiori a forma di campanula, bluastri o violetti (raramente bianchi) con stami pendenti. Viene utilizzata per coprire muri, recinzioni e pergolati, dove si attacca con grande facilità grazie ai numerosi viticci, regalando un magnifico spettacolo di colore. Viene coltivata anche a livello industriale per la produzione di fiori recisi, particolarmente indicati per creare composizioni floreali.

Esposizione. La Cobea predilige la collocazione in una zona semi-ombreggiata o anche in pieno sole, ma facendo in modo che i raggi diretti la colpiscano solo nelle ore più fresche della giornata. Quanto alla temperatura ottimale, questo tipo di pianta sopporta bene il caldo afoso dell’estate, mentre tende a mostrare una certa sofferenza in presenza di clima particolarmente rigido.

Terreno. Il substrato deve essere fresco, ricco di materiale organico e tale da permettere il giusto drenaggio per evitare problemi all’apparato radicale.

Innaffiature. Nella stagione calda la Cobea deve essere innaffiata con una certa regolarità, mantenendo il terreno umido. In inverno, invece, è opportuno diradare le operazioni di irrigazione, ma senza sospenderle completamente.

Avversità. I suoi peggiori nemici sono gli afidi ed il ragnetto rosso, particolarmente pericolosi per lo stato di salute del fogliame. E’ necessario dunque controllare spesso l’aspetto della pianta ed eventualmente intervenire con tempestività.

Concimazione. Nel periodo vegetativo la Cobea ha bisogno di essere alimentata con del fertilizzante complesso, in modo che possa produrre una splendida fioritura per tutto il corso dell’estate.

Moltiplicazione. Si propaga per semina in primavera o per talea dopo la caduta completa dei fiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.