Settembrini, fiori da mettere a dimora in autunno

di gianni puglisi

Volete aiuole e bordure fiorite per tutto l’autunno? I fiori che fanno per voi sono gli Aster, meglio conosciuti con il nome di settembrini, delle piante erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Asteacee, originarie dell’America del Nord, dell’America centrale e dell’Africa del Sud. Giardino fiorito anche d’autunno sì, a patto di mettere le piante a dimora adesso.

Le varietà tardive di Aster che, come dicevamo, sono conosciute con il nome comune di settembrini, sono delle piante a fioritura autunnale in grado di formare dei densi cespugli molto decorativi. I fiori dei settembrini sono dei capolini di colore rosa, viola, lilla, celeste, bianco e blu. Adesso è il momento giusto per acquistarle: nei vivai troverete le piantine già fiorite pronte per il travaso.

Con i settembrini si possono realizzare bordure, piccoli cespugli e macchie di colore nel giardino o nel prato. Queste piante sono molto apprezzate anche perché non sono molto esigenti in fatto di terreno: oggi substrato va bene, anche se povero. Una volta che vi sarete procurati le piantine, interratene tre per metro quadrato all’interno di buche profonde circa il doppio della circonferenza del vasetto che contiene la pianta; sul fondo della buca stendete del terriccio universale, sistemateci le piante, ricoprire tele, pressate bene la terra e, infine annaffiate in abbondanza.

Se avete acquistato una specie di settembrini in grado di superare i 120 -140 centimetri di altezza, non dimenticate di fornirle un tutore dalla forma di cerchio al momento della messa a dimora.

Al termine della fioritura, prima che il terreno geli, effettuate un leggera potatura eliminando i fiori appassiti e, a febbraio, tagliate gli steli che troverete rasoterra. Nello stesso periodo concimate con dello stallatico oppure del compost maturo; non dimenticate di annaffiare costantemente. Infine, ogni tre o quattro anni, alla fine dell’inverno o a inizio primavera, dividete i cespi delle piante.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.