Astri, ovvero i Settembrini

di gianni puglisi

Generalmente, le perenni da giardino durante i mesi estivi terminano la fioritura e si preparano per il riposo vegetativo, lasciando così il giardino disadorno di fiori; per ovviare a questo inconveniente basta piantare vari tipi di Astri, meglio conosciuti con il nome di Settembrini, in quanto fioriscono proprio le ultime settimane estive fino all’inizio dell’autunno.

Sotto il nome di Aster o Settembrini sono comprese diversi tipi di piante, tra i quali:

  • Aster dumosus
  • Aster novi belgi
  • Aster novae angliae
  • Aster tripolium
  • Aster diffusus
  • Aster divaricatus
  • Aster tataricus

In generale, questi astri sono piante perenni, caratterizzate da uno crescita cespugliosa, dai fusti sottili molto ramificati e dai fiori a forma di margherita. I fiori dei Settembrini hanno molti petali, sono di dimensioni medie e con colori compresi nelle varie tonalità del rosa e del lilla, anche se esistono varietà di altri colori.

I Settembrini sono piante di facile coltivazione e con poche esigenze colturali, in grado di garantire un’abbondante fioritura e una macchia di colore in una periodo dell’anno nel quale non ci sono sempre altre fioriture. Durante il periodo invernale, soprattutto nelle zone nelle quali il freddo è intenso, i Settembrini possono perdere la parte aerea che ricomparirà in primavera.

I Settembrini si sviluppano in zone soleggiate o semi ombreggiate, possono essere coltivati anche nella normale terra da giardino, anche se, per garantire una fioritura molto abbondante è bene fornire loro un terreno ricco e ben drenato, magari integrato con del concime organico in primavera.

Di seguito vi proponiamo la scheda con le principali indicazioni per la coltivazione degli Astri Settembrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.