Fico d’India, varietà e cure

 
Gioia Bò
28 maggio 2012
0 commenti

136522587 Fico dIndia, varietà e cure

Il Fico d’India o Opuntia è una pianta grassa perenne appartenente alla famiglia delle Cactacee ed originaria del continente americano, anche se la sua coltivazione è ormai estesa a tutte le zone a clima temperato del Pianeta. E’ una pianta dall’aspetto particolare, caratterizzata da “pale” (cladodi) unite tra loro. Tali pale possono avere forma cilindrica, appiattita o globosa e sono ricoperte di peli e spine. I fiori sono di colore bianco, giallo o arancio e fanno la propria comparsa in primavera o nel corso della stagione estiva.

I frutti sono rappresentati da bacche spinose commestibili, il cui colore varia dal verde all’arancio, a seconda del grado di maturazione. Il vero Fico d’India è l’Opuntia indica, ma esistono anche altre varietà impropriamente definite con lo stesso nome, come l’Opuntia humifusa, con portamento strisciante e fiori di colore giallo; l’Opuntia polycantha, di dimensioni contenute; l’Opuntia compressa, caratterizzata da pale cuoriformi e molto resistente alle basse temperature.

Photo Credits: Thinkstock

google-max-num-ads = "1">

Fico d'India (Opuntia)

  • Fioritura: in primavera e nel corso della stagione estiva
  • Impianto: in primavera
  • Tipo di pianta: cactacea perenne
  • Altezza max: diversi metri

Esposizione

Il Fico d'India ama la collocazione in posizione luminosa, anche ai raggi diretti del sole. Non tollera invece le temperature troppo rigide e le gelate persistenti.

Terreno

Cresce bene su qualunque terreno, purché sia ben drenato.

Innaffiatura

Le irrigazioni devono essere regolari nel corso della stagione più calda dell'anno, lasciando che il terreno si mantenga asciutto tra un intervento e l'altro. In inverno le innaffiature andranno sensibilmente diminuite o addirittura sospese se le temperature si abbassano in maniera eccessiva.

Malattie e avversità

Il Fico d'India resiste all'attacco di parassiti e malattie. Attenzione però agli eccessi di umidità che potrebbero provocare la formazione di marciumi radicali e malattie fungine.

Concimazione

Nel periodo primaverile-estivo si può aiutare lo sviluppo della pianta fornendo del fertilizzante liquido per piante grasse, mescolato all'acqua delle irrigazioni almeno due volte al mese.

Moltiplicazione

La propagazione del Fico d'India avviene per talea di fusto nel corso della stagione primaverile.

Articoli Correlati
YARPP
Calceolaria, varietà e cure

Calceolaria, varietà e cure

La Calceolaria è una pianta annuale o perenne appartenente alla famiglia delle Scrophulariacee ed originaria del continente americano. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti lunghi fino a sessanta […]

Caltha palustris, varietà e cure

Caltha palustris, varietà e cure

La Caltha palustris è una pianta acquatica perenne particolarmente apprezzata per fioritura e per la grande resistenza alle basse temperature. E’ caratterizzata da fusti eretti di forma tubolare che possono […]

Calla, varietà e cure

Calla, varietà e cure

Ancora qualche giorno di pazienza e poi vedremo fiorire i primi esemplari di Calla (o Zantedeschia), pianta appartenente alla famiglia delle Aracee ed originaria del continente africano, molto diffusa anche […]

Piante da frutto: il Fico

Piante da frutto: il Fico

Il Fico (Ficus carica) è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Moracee ed originario di Turchia, Siria ed Arabia, la cui coltivazione è diffusa in tutta l’area del […]

Fico d’India, la pianta grassa commestibile

Fico d’India, la pianta grassa commestibile

Tralasciamo per un momento i post dedicati al Natale e torniamo ad occuparci di piante grasse, rivolgendo la nostra attenzione ad una di quelle maggiormente conosciute ed apprezzate, vale a […]

Lista Commenti