Clematis, eleganza e colore in giardino

di Redazione

Nella scelta della pianta più adatta ad arredare il nostro giardino, siamo spesso condizionati dal clima della regione in cui viviamo o dalla particolare esposizione della nostra casa. Ecco allora una pianta che fa al caso nostro, la Clematis, capace di adattarsi perfettamente a qualunque temperatura.

Questo non significa che possiamo piantare una qualunque specie di Clematis in modo indifferenziato, ma solo che ci sono delle varietà che resistono meglio alle temperature rigide dell’inverno ed altre capaci di sopportare il sole cocente della stagione estiva. Quando selezioniamo la nostra piantina, dunque, dobbiamo tenere in considerazione l’ambiente di messa a dimora, chiedendo ad un esperto del settore quale sia quella che meglio si adatta alle nostre esigenze.

E dopo il necessario preambolo, passiamo alla descrizione di questa spettacolare pianta rampicante, che comprende circa 250 specie sia erbacee che legnose. Il nome viene dal greco klema-atos, ovvero tralcio di vite, e fa riferimento ai piccioli delle foglie che si attorcigliano attorno al supporto per poi arrampicarsi.

Proprio per questa caratteristica, la Clematis è solitamente utilizzata per ricoprire muri, pergole, ringhiere e recinzioni, regalando un vero spettocolo per la vista, grazie all’abbondante fioritura primaverile. I fiori sono molto grandi, semplici o doppi, con colori che vanno dal rosa, al blu, al viola (alcune specie producono fiori gialli o bianchi).  Nel periodo invernale, invece, la pianta tende a spogliarsi, dando persino l’impressione di essere “morta”. Ma niente paura, perché con l’arrivo del primo tepore primaverile, la Clematis produrrà nuovi germogli, pronti a rallegrare ancora l’ambiente circostante.

Per una buona riuscita della coltivazione si consiglia di collocare la pianta in pieno sole, avendo cura però di riparare le radici con ghiaia o cocci, in modo da assicurare un terreno sempre fresco e immune dai fastidiosi ristagni. Le innaffiature devono essere regolari, specie in primavera-estate, visto che la Clematis predilige un ambiente umido. Prima di lasciarvi alla gallery delle varietà più curiose, vi ricordiamo che questa pianta è estremamente velenosa, soprattutto se ingerita.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.