Cosa seminare a marzo, i cetrioli

di Valentina

Cosa seminare a marzo? I cetrioli di sicuro. Tra le semine di questo mese più interessanti rispetto alla bella stagione, questa è senza dubbio quella che più attrae le persone che vogliono iniziare una coltivazione, sia che si tratti di orto urbano che della classica soluzione da appezzamento.

Prima di procedere è bene ricordare una cosa: il cetriolo predilige solitamente dei climi temperati e caldi dotati di una umidità pressoché constante. Teme molto i ristagni d’acqua però, quindi bisogna fare attenzione a rendere il più possibile il suo ambiente di coltivazione drenato il più possibile. Il terreno di coltura deve essere molto fertile e leggermente acido. Parliamo di una condizione che può essere riprodotta sia in piena terra che con le dovute cautele, in vaso. Semplicemente dovete avere la capacità di seguire con attenzione la vostra coltura.

Piccola curiosità: viene considerata una pianta da rinnovo: non vi dovrebbero essere problemi quindi nel piantarla nelle vicinanze di lattuga, piselli, cavoli e fagioli. Prima di passare alla semina, come sempre il terreno va preparato in modo adeguato. Concimate quindi il terreno dopo averlo rivoltato. Utilizzate del letame maturo e se ne avete la possibilità vi consigliamo di aggiungere anche del concime a base di fosforo. Le buche della semina devono essere profonde almeno 30 cm.

Approfittando di questo mese, seminate in semenzaio in modo tale da guadagnare qualche settimana. Potrete mettere a dimora le piantine a circa un mese dalla loro germinazione: il clima sarà più favorevoli e loro più resistenti. Fate in modo tale di lasciare almeno un metro tra ogni fila di cetrioli ed almeno 50-70 cm tra una piantina e l’altra. Innaffiate abbondantemente perché il cetriolo ne ha bisogno per crescere, ma evitate il più possibile che l’acqua ristagni. Di solito la raccolta può essere eseguita a circa 2 mesi dalla semina. Lo ripetiamo, potete provare anche la semina in vaso, facendo attenzione però a fornire tutte le cure necessarie con maggiore solerzia.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.