Escallonia, perfetta per le vostre siepi

di Redazione

Non sapete quale pianta scegliere per creare la vostra siepe? E allora potete orientarvi sull’Escallonia, coltivata anche come pianta singola, ma particolarmente indicata per ergere spettacolari muri di colore per il vostro giardino.

Si tratta di una pianta della famiglia delle Glossulariacee, coltivata per lo più a scopo ornamentale per via delle sue foglie lucide e dentate e dei fiori di vari colori riuniti in pannocchie. In natura ne esistono una sessantina di specie, oltre ai numerosi ibridi, creati appositamente per coloro che hanno l’esigenza di riempire con colorazioni e forme diverse il proprio giardino.

L’Escallonia predilige il clima temperato, mal sopportando le gelate invernali ed i venti rigidi, ma, se coltivata nei pressi di un riparo (un muro, ad esempio), può adattarsi anche ai rigori della stagione più fredda dell’anno.

Per coltivarla nel migliore dei modi, non occorre essere dei maghi del giardinaggio, visto che le cure richieste sono veramente poche e semplici. L’esigenza principale dell’Escallonia è la collocazione in una zona particolamente soleggiata e, come detto, al riparo dai venti. Per quanto riguarda l’innaffiatura, bisognerà ricordarsi di bagnare periodicamente la pianta, evitando i ristagni e diradando l’irrigazione nel periodo di stasi vegetativa.

Di fondamentale importanza è poi la potatura, necessaria per gli esemplari da siepe, e non indispensabile per le piante coltivate singolarmente. In quest’ultimo caso, converrà solo sfoltire la pianta, eliminando i ramoscelli in eccesso, che impediscono alla pianta stessa di assumere un aspetto tondeggiante. Ricordiamo infine che l’Escallonia si moltiplica per seme o per talea in autunno o in marzo-aprile, a seconda del periodo di fioritura desiderato.

Insomma, per avere uno straordinario esemplare di Escallonia occorre poca cura e tanta passione. Provate a piantarla nel vostro giardino e verrete ripagati da uno spettacolo fiorito dal colore bianco, rosa o rosso, che si trasformerà poi nel verde brillante del fogliame durante il periodo invernale.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.