Gelsomino d’inverno, un tocco di colore in giardino

di Marion

Il gelsomino d’inverno (Jasminum nudiflorum), detto anche Gelsomino di San Giuseppe, è un arbusto di origini cinesi molto diffuso in Italia a scopi ornamentali. Si tratta di una pianta molto rustica che cresce bene in qualunque posizione, sia in pieno sole che in penombra, anche se per ottenere una fioritura più abbondante risultano più indicate  le esposizioni soleggiate. Per via del suo andamento leggermente strisciante può essere coltivato sia come tappezzante che come rampicante purchè venga dotato di appositi sostegni; in questo caso può raggiungere anche i due-tre metri di altezza.

Il gelsomino d’inverno, come suggerisce il nome, è uno di quei pochi arbusti che offrono una fioritura invernale; verso la fine della stagione fredda infatti, già verso Gennaio-Febbraio, produce piccoli fiori gialli a quattro petali che fanno la propria comparsa ancor prima delle foglie. A questa caratteristica, che lo rende particolarmente gradito a chi ama avere un giardino fiorito tutto l’anno, si aggiunge il pregio di non richiedere particolari cure colturali.

Il gelsomino di San Giuseppe infatti, non ha bisogno di annaffiature regolari, anzi di solito l’acqua piovana basta a soddisfarne le necessità; tuttavia è meglio bagnarlo ogni 15-20 giorni in caso di lunghi periodi di siccità e durante l’estate. Quanto al terreno, non ha particolari necessità purchè questo sia ben drenato, mentre per quanto riguarda le concimazioni sarà sufficiente interrare del concime organico alla base della pianta all’inizio dell’autunno.

Alla potatura si procede subito dopo la fioritura per dare all’arbusto una forma compatta ed evitare che cresca troppo disordinatamente. Per la moltiplicazione si possono prelevare all’inizio della primavera talee di circa 10-15 cm che vanno poste a dimora in vasi riempiti con sabbia e torba in parti uguali. Attenzione però: devono trascorrere almento due anni prima che le giovani piante vengano poste in piena terra e prima di questo momento devono essere tenute al riparo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.