Grevillea, ideale per parchi e giardini

di Redazione

La Grevillea è una pianta appartenente alla famiglia delle Proteacee ed originaria dell’Australia e della Nuova Zelanda, particolarmente apprezzata per la decorazione di parchi e giardini, dove riempie l’ambiente con la sua caratteristica e splendida fioritura.

E’ caratterizzata da un portamento arboreo o arbustivo, con rami ripiegati verso il basso e chioma molto decorativa, a prescindere dalla fioritura. Le foglie sono di colore verde brillante, allungate o pinnate, ricoperte di peluria.

Ma la vera bellezza della pianta sta nei fiori di modeste dimensioni ma riuniti in infiorescenze fitte che donano alla pianta un aspetto spettacolare.

La coltivazione migliore è quella all’interno delle mura domestiche, sebbene nelle zone a clima temperato si possa tentare anche l’allevamento all’esterno (come detto è particolarmente indicata per i giardini ed i parchi). In ogni caso, occorre ricordare che la Grevillea predilige una temperatura prossima ai 20 gradi per poter crescere al meglio ed un’esposizione alla luce (ma non ai raggi diretti del sole).

Le innaffiature devono essere regolari, ma non abbondanti, nel periodo vegetativo, facendo in modo che il terreno si asciughi tra un’irrigazione e l’altra e nebulizzando la parte aerea in presenza di clima particolarmente secco. In inverno, poi, sarà opportuno interrompere le operazioni di innaffiatura o – all’occorrenza – fornire dell’acqua ogni 2-3 settimane. Durante la bella stagione sarà bene intervenire con del fertilizzante liquido almeno una volta al mese, non eccedendo nelle dosi.

La moltiplicazione avviene ad inizio primavera tramite semina o a primavera inoltrata tramite talea, tenendo poi le nuove piantine al caldo ed al riparo dalle intemperie (meglio se si copre il vaso con della plastica), prima della messa a dimora da effettuare in maggio.

Per concludere, ricordiamo le specie più spettacolari della Grevillea, come la Banskii, caratterizzata da una fioritura rossa o bianca; la Rosmarinifolia, dalle foglie strette ed allungate come – appunto – quelle del rosmarino; la Robusta, con fioriture giallo-arancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.