Lantana, la pianta sempreverde del Sud America

di gianni puglisi

La Lantana è una pianta appartenente alla famiglia delle Verbenacee, originaria dell’America centro meridionale, che comprende circa 150 specie di piante arbustive perenni. I fiori sono tubulosi con la caratteristica di cambiare colore: sbocciano e poi cambiano tonalità con il passare dei giorni; queste piante fioriscono dalla primavera all’autunno.

La Lantana può essere coltivata all’aperto, a condizione di essere protetta in modo appropriato nelle zone particolarmente fredde, perché è molto sensibili al gelo; è possibile coltivarla anche in vaso, da tenere riparato in inverno e da trasferire all’aperto da maggio fino ad inizio autunno. Le Lantane necessitano di luce e di un terreno drenato e fertile, da annaffiare molto durante l’estate e da inumidire appena durante l’inverno. La moltiplicazione della Lantana può essere fatta sia per semina sia per talea, e va messe a dimora in questo periodo esponendola al pieno sole e annaffiandola abbondantemente.

La varietà più diffusa è la Lantana camara, una specie sempreverde che può raggiungere anche i due metri d’altezza e che produce bacche scure tossiche, della quale fanno parte la sottocategoria chiamata “Crocea”, possiede fiori gialli che con il tempo assumono il colore dello zafferano, quella denominata “Cloth of Gold” con i fiori gialli molto brillanti, e la “Mutabilis” con i fiori che cambiano dal bianco al giallo e dal rosa al lilla.

Un’altra varietà molto diffusa è la Lantana selloviana, un arbusto sempreverde di circa 50 centimetri d’altezza, con foglie dentate di colore verde scuro, che produce piccoli fiori tubulosi di vari colori.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.