Piante che resistono al freddo, ecco le specie più adatte

di Daniele Pace

Nel caso in cui si avesse uno spazio verde a propria disposizione, è chiaro che l’intenzione è sempre quella di riuscire a creare un giardino il più rigoglioso possibile. Ebbene, spesso e volentieri, la stagione invernale e le relative basse temperature fanno davvero male.

Piante che resistono al freddo: le principali varietà

Ogni anno, poco prima dell’arrivo della stagione invernale, è sempre la medesima storia, con diverse piante che non sono proprio in grado di sopportare i primi freddi. Eppure, ci sono alcune specie che non hanno alcuna paura delle basse temperature e, al contrario, sono in grado di garantire un alto livello di resistenza.

Tra le piante più interessanti che hanno questo tipo di capacità troviamo sicuramente la viola del pensiero. Si tratta di un fiore che non è profumato e che risulta essere formato da ben cinque petali, che sono decisamente colorati. Nella maggior parte dei casi la fioritura si verifica proprio nel corso dei mesi invernali, estendendosi di solito tra l’autunno e la primavera.

Un’altra pianta che riesce a opporre una notevole resistenza rispetto al freddo? Senza ombra di dubbio l’agrifoglio, ovvero una pianta tipicamente ornamentale, che proviene dalla parte centro-meridionale dell’Europa, ma che si può rinvenire molto facilmente anche in numerose zone del continente asiatico.

L’agrifoglio viene ribattezzato anche pungitopo e non è un caso che sia diventata una delle piante più apprezzate nel corso del periodo natalizio. Tra le sue principali caratteristiche troviamo il fatto di essere notevolmente facile da curare, visto che è sufficiente esporla in una zona soleggiata e provvedere all’annaffiatura solo ed esclusivamente nel momento in cui il substrato è asciutto.

Un’altra pianta che riesce a resistere senza troppi problemi al freddo dell’inverno è sicuramente il bucaneve, chiamato anche stella del mattino. Tra le principali caratteristiche di questa pianta troviamo sicuramente il fatto di produrre i fiori in una fase precedente in confronto a quella di tanti altri fiori. Interessante notare come il bucaneve abbia una forma tipicamente a campana ed è formato da tre petali che presentano una tonalità tipicamente latte. Da non dimenticare anche la camelia, che è in grado di garantire una fioritura che va dal mese di febbraio fino a maggio. La camelia è una pianta che proviene dal Giappone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.