Piante da giardino: la Nomocharis

di Redazione

Volete circondarvi della bellezza di una pianta capace di colorare le vostre estati? E allora provate a piantare qualche esemplare di Nomocharis, originaria della Cina occidentale ed appartenente alla famiglia delle Liliacee.

Si tratta di una pianta erbacea coltivabile sia all’interno delle pareti domestiche che in piena terra, dove raggiungerà anche altezze prossime al metro, a seconda della specie. E’ caratterizzata da un lungo stelo, dal quale partono delle foglie lanceolate e strette dal colore verde brillante. I fiori sono molto appariscenti, a margine intero o seghettato, e presentano colorazioni diverse, a tinta unita (rosa, bianco, lilla) o puntinati di rosso.

Generalmente la Nomocharis fiorisce in tarda primavera o ad inizio estate, colorando in modo piuttosto vivace balconi, terrazzi o interni per un periodo piuttosto lungo. Come coltivarla per poter godere pienamente della sua bellezza?

La Nomocharis ha bisogno di una collocazione in luogo semi-ombreggiato, in modo che i raggi del sole non possano colpirla direttamente nelle ore più calde della giornata. Nel caso di coltivazione in interno, è dunque opportuno non posizionarla nei pressi di una finestra, poiché i vetri creerebbero un fastidioso effetto-lente, rovinando la fioritura.

La temperatura ideale è quella che si aggira intorno ai 15-20°C, mai comunque al di sotto dei 10°C, né tantomeno superiore ai 25°C. Le innaffiature devono essere regolari, specie nel periodo vegetativo, ma evitando i ristagni idrici che provocherebbero il marciume radicale e l’appassimento della pianta fino alla morte. Nel periodo invernale, invece, sarà bene diradare le innaffiature in modo da consentire alla pianta di godersi il suo riposo vegetativo, in attesa della successiva fioritura.

La primavera è il periodo migliore per la concimazione della Nomocharis, da effettuarsi con stallatico maturo o con fertilizzante organico almeno un paio di volte al mese. La moltiplicazione avviene per semina sempre in primavera, collocando i contenitori in luogo caldo fino alla messa a dimora delle nuove piantine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.