Pollone

di Marion

Con il termine pollone si indica un ramo vigoroso, con lunghi internodi, che si origina alla base della pianta, vicino al colletto, o dalle sue radici o sulle cicatrici di un ramo reciso. In giardinaggio i polloni vengono usati per la propagazione per parti di pianta (moltiplicazione per polloni basali), finalizzata ad ottenere piante adulte geneticamente identiche alla pianta madre in tempi più brevi di quanto non accada con la riproduzione da seme. I polloni infatti possono essere facilmente prelevati e trapiantati. La comparsa di polloni si verifica tipicamente nelle piante appartenenti al raggruppamento delle angiosperme, fanno eccezione, tra le gimnosperme, le cicadi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.