La betulla bianca

di Daniela 1

Del genere Betulla fanno parte circa 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Betulaceae, originarie dell’Europa e della Turchia; il nome di queste piante deriva dal celtico “betu” che significa “albero”. La specie più diffusa è la Betula pendula, comunemente nota con i nomi di Betulla bianca o Betulla d’argento.

La betulla bianca ha una crescita piuttosto rapida: basti pensare che per arrivare alla sua altezza massima, circa 20-25 metri, impiega solo vent’anni, ma del resto è anche un albero poco longevo in quanto non supera gli 80 anni.

Quest’albero si caratterizza per i rami sottili, le foglie piccole di colore verde chiaro che diventano gialle in autunno, la corteccia, dalla consistenza liscia e sottile che con l’età diventa bianca con le tipiche striature nere all’altezza delle desquamazioni; i fiori sono lunghi amenti giallastri, lo stesso colore dei semi, che compaiono in autunno e che sono contornati da una membrana che permette loro di essere spostati dal vento.

 

Photo Credit: Thinkstock

google-max-num-ads = "1">
  • per chi volesse avere piante di betulla originale non da tissue-culture è opportuno informarsi sulla certificazione di provenienza della pianta. è accertato che la tissue-culture con le betulle non garantisce uno sviluppo massimo della chioma riducendone la bellezza e l’efficacia di ombreggiamento con meno palchi. per chi volesse maggiori informazioni mi chieda pure, abreve attiveremo un progetto di promozione della betulla in italia per rimboschimenti ed investimenti nel settore forestale con cloni che stiamo cercando di importare direttamente dall’islanda in collaborazione con il governo islandese.