Piante dolcificanti, ecco due alternative allo zucchero

di Redazione

Lo zucchero non è l’unico dolcificante presente in natura: vi sono moltissime varianti golose e tutte naturali. Oggi ve ne vogliamo presentare due, la liquirizia e lo xilitolo, entrambi estraibili da piante omonime. Scopriamo insieme quali sono le loro proprietà.

La liquirizia, o Glycyrrhiza glabra, è una leguminosa che contiene nelle sue radici la glicirrizina, una sostanza con potere dolcificante ben cento volte superiore al saccarosio! Ma non solo: ha delle proprietà digestive, emollienti e lenitive inoltre viene utilizzata anche per combattere acidità e bruciori di stomaco, e per alzare la pressione.

Lo xilitolo è presente nella corteccia di betulla e faggio e nel rivestimento della crusca. Pensate che lo xilitolo non viene metabolizzato dai batteri del cavo orale quindi non favorisce l’insorgere di carie e non danneggia i denti, a differenza di quanto accade con il saccarosio tradizionale. E per chi è a dieta, sappiate che contiene circa il 40% di calorie in meno rispetto allo zucchero bianco!

Gli estratti di queste due piante ovviamente si possono utilizzare per addolcire dolci e composti, ma anche tisane o tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce!

Foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.