Brattea

 
Marion
26 novembre 2010
Commenta

La brattea (o ipsofillo) è una foglia modificata dalla cui ascella si sviluppa un fiore o un’infiorescenza che la brattea stessa protegge da intemperie e parassiti.

Le brattee possono assumere svariate forme e colori e spesso vengono credute esse stesse dei fiori, soprattutto quando di colori sgargianti, caso in cui svolgono anche l’importante funzione di attrarre gli insetti impollinatori.

Sono dotate di brattee le piante appartenenti alla famiglia delle Asteraceae, le Bouganvillee, le Stelle di Natale, l’Anthurium.

Le brattee di grandi dimensioni prendono anche il nome di spata, mentre un insieme di brattee molto compatte, tipiche di alcune Asteraceae, viene definito involucro.

Articoli Correlati
YARPP
Petalo

Petalo

Con il nome di petalo si indica una foglia modificata che, insieme ad altre, forma la corolla del fiore. I petali possono essere di molte forme e colori, sottili o […]

Sepalo

Sepalo

Sepalo Con il termine sepalo si indica, in botanica, un antofillo sterile, ossia una foglia modificata che, in gruppo con altre, costituisce il calice del fiore, un verticillo esterno situato […]

Verticillo

Verticillo

Verticillo Con il termine verticillo, in botanica, si fa riferimento a un insieme di organi di una pianta (foglie, fiori o rami) disposti in cerchio intorno a un asse centrale. […]

Infiorescenza

Infiorescenza

Infiorescenza Con il termine infiorescenza si fa riferimento alla disposizione ravvicinata di un numero variabile di fiori; talvolta appare come un fiore singolo. Di solito le infiorescenze sono accompagnate da […]

Capolino

Capolino

Il capolino è un’infiorescenza tipica delle piante appartenenti alla famiglia delle Asteraceae (o Compositae). Si compone di un insieme di piccoli fiori ancorati al ricettacolo, i cosiddetti flosculi, talmente piccoli […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento