Erbe aromatiche: la cedrina

di Daniela 1

cedrina

La cedrina (Lippia Citriodora) è una pianta originaria del Cile, conosciuta anche come erba luigia, molto apprezzata per il suo profumo di limone; è una pianta arbustiva che può superare il metro di altezza, con foglie di colore verde chiaro e piccoli fiori bianchi e rosa, riuniti in pannocchie lunghe circa dieci centimetri.

Le foglie della cedrina sono utilizzate soprattutto per aromatizzare le tisane, per profumare l’alito, come deodoranti per bagni aromatici, per fabbricare liquori alle erbe e come miscele aromatiche per arrosti e marinate; queste foglie hanno un sapore amaro e pungente avvertibile in caso di masticazione, ma possiedono proprietà digestive e calmanti che le rendono perfette per la preparazione degli infusi.

La cedrina si può coltivare negli orti o nei giardini e si propaga per talea a maggio, esponendo le nuove piantine in pieno sole; al momento della ripresa vegetativa, cioè in primavera, le piante devono essere potate in modo da mantenerle di dimensioni contenute.

In genere, della cedrina vengono usate le foglie fresche da usar al momento; se invece devono essere conservate, la raccolta va fatta al mattino scegliendo le foglie più sane e facendole seccare all’ombra e poi raccolte in un contenitore chiuso ermeticamente. Il momento migliore per raccogliere le foglie di cedrina è all’inizio della fioritura, ovvero quando sono più profumate, ma non quando le infiorescenze sono completate, in quanto tolgono energie e proprietà alla pianta. Le foglie essiccate sono ottime per profumate la biancheria.

google-max-num-ads = "1">
  • marina

    ho una pianta di cedrina che tutti gli anni in estate hamesso foglie efiori quest’anno non ha messo neanche una foglia .Cosa mi suggerite ?