Stephanotis floribonda, ovvero il gelsomino del Madagascar

di Daniela 1

gelsomino del madagascar

Lo Stephanotis floribonda, meglio conosciuto come gelsomino del Madagascar, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asclepiadacee, originaria, appunto dell’isola africana Madagascar; è una pianta rampicante dai rami legnosi, con foglie lucide e coriacee, di colore verde scuro. Come pianta ornamentale è usata soprattutto per i fiori, dal colore bianco e dal profumo delicato, che per la forma ricordano quelli del gelsomino.

I rami flessibili consentono a questa pianta di arrampicarsi su un supporto, come un arco metallico; il gelsomino del Madagascar non sopporta i bruschi sbalzi di temperatura e in inverno preferisce gli ambienti freschi, la temperatura ideale va dai 14 ai 25°C. È molto importante potare i rami, perché dopo la fioritura crescono in modo disordinato. Per quanto riguarda l’esposizione, questa pianta è in grado di sopportare i raggi diretti del sole, purché non troppo intensi.

Il gelsomino del Madagascar necessita di un substrato che deve essere mantenuto umido, ma non troppo bagnato; per questa pianta non ci sono regole generali per quanto riguarda l’irrigazione, in quanto è preferibile cercare di individuare le esigenze di ogni singolo esemplare che possono variare secondo la stagione e la misura del vaso in rapporto alle dimensioni della pianta stessa.

Durante la primavera e l’estate si deve somministrare un fertilizzante per piante da fiore ogni due settimane. Il gelsomino del Madagascar si riproduce in estate per talea semilegnosa ed è sensibile agli attacchi della cocciniglia, cioè il parassita che più spesso infesta questa pianta.

google-max-num-ads = "1">
  • Vilma

    ciao a tutti, mi hanno regalato un gelsomino del Madagascar in occasione del Battesimo del mio nipotino, è bellissimo non vorrei perderlo…posso piantarlo in giardino? in inverno cosa devo fare?quanto devo bagnarlo?
    grazie mille
    Vilma