leonardo.it

Piante rampicanti, la Mandevilla

 
Gioia Bò
25 giugno 2011
0 commenti

La Mandevilla, conosciuta anche come Dipladenia, è una pianta rampicante perenne appartenente alla famiglia delle Apocynacee ed originaria dell’America centrale e meridionale. Si tratta di una pianta costituita da fusti sottili che portano foglie ovali e cuoiose di colore verde più o meno scuro. I fiori sono a forma di trombetta, riuniti in racemi e colorati di bianco, giallo, rosa o rosso.

Di solito la Mandevilla si coltiva in vaso, in modo da poterla ricoverare tra le pareti domestiche nella stagione più fredda dell’anno, ma nelle zone con inverni miti può anche essere allevata in piena terra, dove può raggiungere i 4 metri di altezza, arrampicandosi su graticci, pergolati o muri. La coltivazione della Mandevilla è abbastanza semplice e le cure richieste sono davvero poche rispetto allo spettacolo di colori che regalerà nel corso dell’estate.

Mandevilla

  • Fioritura: nella stagione estiva
  • Impianto: in primavera o in estate
  • Tipo di pianta: rampicante perenne
  • Altezza max: 3-4 metri se coltivata in piena terra

Esposizione

la Mandevilla si coltiva in posizione soleggiata o semi-ombreggiata, in modo che i raggi diretti del sole possano colpirla per diverse ore nel corso della giornata. Non tollera il freddo ed è per questo che in inverno va collocata tra le pareti domestiche.

Terreno

Il substrato deve essere sciolto e ben drenato, composto in prevalenza di torba, terriccio e sostanza organica.

Malattie e avversità

Afidi, acari e cocciniglia possono compromettere lo stato di salute della pianta. Alla fine della stagione invernale si consiglia di fornire in antiparassitario specifico secondo le dosi consigliate dal produttore.

Concimazione

Per aiutare lo sviluppo della pianta e favorire la comparsa della fioritura si consiglia di fornire del concime liquido per piante da fiore, mescolandolo all'acqua delle innaffiature almeno due volte al mese.

Moltiplicazione

La Mandevilla si propaga per talea, prelevando delle porzioni di ramo nella stagione primaverile o in estate e lasciandole radicare in vaso prima della messa a dimora definitiva.

Articoli Correlati
YARPP
Piante rampicanti, il Tropeolo

Piante rampicanti, il Tropeolo

Se avete l’esigenza di creare delle macchie di colore a ridosso di recinzioni, pergolati o muri, potete puntare sulla coltivazione del Tropeolo, magnifica pianta rampicante originaria del continente americano ed […]

Piante rampicanti, la Sundevilla

Piante rampicanti, la Sundevilla

La Sundevilla (detta anche Mandevilla o Dipladenia) è una pianta rampicante perenne originaria del continente americano. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti che possono raggiungere i quattro metri […]

Piante rampicanti, la Bryonia

Piante rampicanti, la Bryonia

La Bryonia è una pianta rampicante perenne, appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee ed originaria del bacino del Mediterraneo. Si tratta di una pianta costituita da lunghi fusti sottili, che si […]

Piante rampicanti: la Pyrostegia venusta

Piante rampicanti: la Pyrostegia venusta

Per dare un tocco di allegria e di eleganza al proprio giardino nella stagione primaverile, si può puntare sulla coltivazione della Pyrostegia venusta, pianta appartenente alla famiglia delle Bignoniacee ed […]

Piante rampicanti: l’Oxypetalum caeruleum

Piante rampicanti: l’Oxypetalum caeruleum

L’Oxypetalum caeruleum è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Apocynacee, molto apprezzata per la particolare bellezza della fioritura. E’ caratterizzata da fusti lunghi e sottili, ricoperti di peluria, che […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento