Potos o Scindapsus, le cure

 
Gioia Bò
10 agosto 2011
0 commenti

Lo Scindapsus, detto anche Potos, è una pianta rampicante sempreverde appartenente alla famiglia delle Aracee e molto diffusa nelle zone a clima temperato del Pianeta. Si tratta di una pianta che in natura può raggiungere gli otto metri di altezza, arrampicandosi sui supporti o allungandosi verso il suolo, nel caso venga coltivata in vasi sospesi. Le foglie sono cuoriformi, di colore e grandezza variabile a seconda della specie.

Potos, coltivazione in appartamento

Tra le specie maggiormente coltivate troviamo lo Scindapsus aureus, con foglie di colore verde e venature gialle che allo stato naturale possono raggiungere i 50 centimetri di lunghezza; lo Scindapsus pictus Argyraeus, con foglie piccole di colore verde scuro; lo Scindapsus siamense, con foglie di colore verde macchiate di argento. Solitamente lo Scindapsus è una pianta facile da coltivare, a patto che si trovi la giusta collocazione all’interno della casa e che si creino le giuste condizioni di umidità.

Potos

  • Fioritura: non presente in appartamento
  • Impianto: nella stagione primaverile
  • Tipo di pianta: rampicante sempreverde
  • Altezza max: 8 metri e mezzo

Esposizione

Lo Scindapsus deve essere collocata in una zona luminosa della casa, ove possa ricevere l'irradiazione diretta solo nelle ore più fresche della giornata. Teme il freddo ed è per questo che va coltivato tra le pareti domestiche per gran parte dell'anno.

Terreno

Il substrato deve essere leggero e drenato, composto in prevalenza di terriccio universale, torba e sabbia.

Innaffiatura

Nel corso della stagione estiva le irrigazioni devono essere frequenti e regolari, lasciando che il terreno si asciughi tra un intervento e l'altro. Per mantenere l'umidità ambientale necessaria alla sopravvivenza della pianta, si può intervenire con la vaporizzazione delle foglie e con l'aggiunta di un sottovaso riempito con ghiaia bagnata.

Malattie e avversità

Lo Scindapsus può essere attaccato da malattie fungine dovute per lo più ad un eccesso di umidità. Attenzione anche alle temperature estremamente basse ed alle correnti d'aria che possono danneggiare il fogliame.

Concimazione

Nel periodo vegetativo si può aiutare lo sviluppo della pianta fornendo del concime liquido per piante verdi, mescolato all'acqua delle innaffiature almeno una volta al mese.

Moltiplicazione

La propagazione avviene per talea nella stagione primaverile, prelevando delle porzioni di ramo e lasciandole radicare in un mix di torba e sabbia.

Articoli Correlati
YARPP
Jacobinia, varietà e cure

Jacobinia, varietà e cure

La Jacobinia o Justicia è una pianta arbustiva perenne appartenente alla famiglia delle Acanthacee ed originaria del continente americano, particolarmente apprezzata per la bellezza della fioritura. Si tratta di una […]

Begonia, varietà e cure

Begonia, varietà e cure

La Begonia è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Bignoniacee ed originaria delle zone tropicali di Asia, America ed Africa, anche se la sua diffusione è ormai estesa […]

Elleboro, varietà e cure

Elleboro, varietà e cure

L’Elleboro o Helleborus è una magnifica pianta da vaso appartenente alla famiglia delle Ranuncolacee ed originaria dell’Europa e del continente asiatico, ormai diffusa in tutte le zone a clima temperato […]

Fittonia, varietà e cure

Fittonia, varietà e cure

Tra le piante d’appartamento più spettacolari, occorre segnalare la Fittonia, appartenente alla famiglia delle Acanthacee ed originaria del continente americano, sebbene la sua diffusione sia ormai estesa a tutte le […]

Pothos, un tocco di eleganza in soggiorno

Pothos, un tocco di eleganza in soggiorno

Lo Scindapsus aureum, indicato con il nome comune di potos, appartiene al genere Scindapsus della famiglia delle Araceae. Il genere comprende una quarantina di specie rampicanti sempreverdi originarie dell’Asia sud-orientale […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento