5 ortaggi da piantare che non hanno bisogno d’acqua

di AnnaMaria Commenta

Non tutti hanno grandi disponibilità di acqua negli orticelli. A volte invece il problema è il tempo che si ha a disposizione da dedicare all’orto e all’annaffiatura delle sue piante. Il problema si può risolvere scegliendo delle colture che non necessitano di grandi quantità di acqua e che resistono anche se non annaffiate per tanto tempo. Ecco 5 ortaggi da piantare che non hanno bisogno d’acqua:

1. Patate

Le patate sono uno degli ortaggi che necessita di pochissima acqua. Sono tuberi e quindi crescono sotto terra e con una buona pacciamatura riusciranno ad avere l’acqua di cui hanno bisogno solo grazie alle piogge.

2. Aglio

L’aglio è una pianta che necessita di poca acqua. Il rischio di annaffiare troppo è di vederlo marcire prima di poterlo raccogliere. Va benissimo per una coltivazione a basso livello di annaffiatura.

3. Legumi

Tutti i legumi, in particolare ceci, lenticchie e fagioli, non hanno bisogno di tanta acqua. In inverno le piogge sono più che sufficienti, mentre in estate potrebbero avere bisogno di acqua una sola volta a settimana.

4. Pomodoro siccagno

Si tratta di un particolare tipo di pomodoro che può essere coltivato in terreni aridi, senza irrigazione o dove si annaffia raramente. Anche se coltivati all’asciutto, questi pomodori sono grandi circa 80 gr e sono ottimi per le conserve.

5. Verze

I cavoli e le verze in generale hanno bisogno di essere annaffiate con regolarità ma siccome si raccolgono in pieno inverno possono approfittare delle abbondanti piogge autunnali per crescere bene senza bisogno di irrigazione.

Photo Credit| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">