3 Piante da appartamento velenose per l’uomo e gli animali

di AnnaMaria Commenta

Alcune piante da appartamento sono velenose o tossiche. Forse non lo sapevate ma tra le piante da appartamento si possono nascondere alcuni esemplari ritenuti pericolosi killer. In genere si tratta di piante che, se ingerite, possono essere tossiche o addirittura velenose per l’organismo umano e ovviamente per gli animali domestici come cane e gatto, che potrebbero masticarne le foglie o i fiori. Ecco 3 delle più comuni piante velenose da appartamento.

1. Anthurium

L’Anthurium ha foglie dall’aspetto bizzarro in colori che vanno dal bianco allo scarlatto. Le sue foglie e le radici, se ingerite, possono provocare gonfiore e infiammazioni sulle labbra. Si può arrivare ad avere difficoltà nel parlare e la voce diventa rauca. I sintomi però sono passeggeri e, tranne nei casi molto gravi di intossicazione, scompaiono masticando liquirizia o bevendo acqua fredda.

> ANTHURIUM, LE VARIETA’ PIU’ BELLE

2. Narciso

Il famoso fiore che prende il nome dal mito contiene una sostanza che si chiama narcissina, velenosa e se ingerita in grandi quantità può provocare nausea, vomito, crampi e diarrea. E i sintomi sono ancora più gravi nei bambini. Fin dall’antichità il suo profumo inebriante è stato collegato all’effetto soporifero e infatti la parola narcotico deriva proprio dalla radice di narciso.

> NARCISO, LA BULBOSA DAI MILLE COLORI

3. Ficus Benjamin

ficus benjamina

> PIANTE DA APPARTAMENTO, IL FICUS BENJAMINA

Non c’è salotto in cui non sia presente una bella pianta di Ficus Benjamin, eppure si tratta di una pianta tossica. Il veleno sta nelle foglie e nelle radici e è una specie di “latice bianco” che provoca allergie e infiammazioni della pelle. Non si tratta di sintomi gravi ma chi ha bambini o animali in casa deve fare attenzione.

FOTO| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">