Acalypha hispida, un regalo originale per il Natale

di Redazione

Per gli affezionati lettori di PolliceGreen ancora un’idea originale da presentare ad amici e parenti come regalo di Natale, in luogo della classica e scontatissima Stella. Naturalmente il colore dominante deve essere rigorosamente il rosso e allora perché non orientarsi verso l’acquisto di una Acalypha hispida?

Si tratta di una pianta della famiglia delle Euphorbiacee, caratterizzata da infiorescenze lunghe e pendule formate da numerosissimi fiorellini rossi, che ravvivano l’ambiente da aprile ad ottobre. Le foglie invece sono a forma di cuore, di colore verde scuro e ricoperte di peli.

Non è una pianta facile da coltivare, ma con qualche piccolo accorgimento anche i principianti nell’arte del giardinaggio potranno godere della sua bellezza per lungo tempo. Come prendersi cura, dunque, dell’Acalypha hispida?

Prima di tutto bisogna aver cura di collocare la pianta in una posizione luminosa, ma al riparo dai raggi diretti del sole. In inverno deve essere posta in un luogo riparato, mentre in estate si può anche portare all’esterno, purché in posizione semi-ombreggiata ed al riparo dalle correnti d’aria che potrebbero provocare la caduta delle foglie e dei fiori.

Le innaffiature devono essere regolari, ma mai abbondanti, evitando in ogni caso il ristagno idrico, nemico numero uno dell’apparato radicale. Nei periodi più caldi dell’anno o in ambienti particolarmente asciutti è bene vaporizzare la pianta con una certa frequenza, in modo da evitare l’attacco del ragnetto rosso. Nel periodo della fioritura, poi, sarà opportuno aggiungere all’acqua del fertilizzante liquido almeno una volta ogni due settimane.

E se poi vi dimostrerete particolarmente abili nella coltivazione dell’Acalypha hispida, potete cimentarvi anche nell’arte della propagazione, prelevando delle talee lunghe 10-15 centimetri ed impiantandole in un composto sabbioso da tenere al caldo (intorno ai 25°C).

Bene, ora siete davvero pronti per prendervi cura della vostra pianticella: regalatele qualche minuto del vostro tempo e sarete ripagati da uno straordinario spettacolo di “piume” rosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.