Aceto sulle piante per contrastare la siccità

di AnnaMaria Commenta

I ricercatori giapponesi del Riken Institute, guidati da jong-Myong Kim, hanno pubblicato uno studio sulla rivista Nature Plants nel quale hanno annunciato una scoperta tanto semplice quanto rivoluzionaria. Si tratta dei benefici che l‘aceto avrebbe sulle piante per aiutarle a resistere alla siccità.

I ricercatori hanno infatti notato una mutazione in un enzima, l’Hda6, in una pianta di una specie di Arabidopsis, usata come organismo modello per le scienze vegetali, che crescendo nell’aceto è diventata più tollerante alla siccità. I ricercatori hanno cercato di capire come questa mutazione potesse aiutare le piante a sopravvivere ad una situazione di grave siccità e hanno scoperto che l’applicazione estrena di aceto aiuta non solo le piante di Arabidopsis ma anche altre colture più comuni come il riso, il mais e il grano.

> COLDIRETTI: IL CALDO RECORD FARA’ SOFFRIRE LE COLTURE

Per eseguire gli esperimenti gli scienziati hanno fatto crescere alcune piante normali in condizioni di siccità e le hanno trattate con l’acido acetico, altri acidi organici e acqua. Dopo 14 giorni, il 70% delle piante trattate era sopravvissuto, mentre quelle non trattate erano tutte morte.

> SOS SICCITA’: LE PIANTE VANNO IN LETARGO

Il meccanismo che permette alle piante di sopravvivere è stato spiegato dai ricercatori: normalmente le piante scompongono lo zucchero che assorbono per produrre energia, ma in caso di siccità utilizzano l’acetato. In condizioni di siccità quindi le piante aumentano la produzione di acetato per riuscire a sopravvivere.

La scoperta potrebbe essere molto utile, specialmente in periodi di forte siccità, per aiutare le piante a resistere alla mancanza di piogge e quindi trovare un rimedio che aiuti il settore a non soffrire in situazioni metereologiche avverse.

Photo Credit| Thinkstock

google-max-num-ads = "1">