Aleurodide o mosca bianca, come combatterla

di Redazione

L’Aleurodide è un parassita originario dei paesi tropicali, che grazie alla sua grande resistenza e capacità di adattamento si è diffuso rapidamente in tutto il mondo, da noi detto anche mosca bianca. Combatterla è difficile proprio per tale ragione: inoltre si tratta di un parassita che si riproduce molto velocemente, quindi sulla pianta è possibile trovare anche le uova, che sono molto difficili da eliminare completamente.

Le uova infatti sono ricoperte da uno strato ceroso che le rende resistenti ai comuni antiparassitari: allora come fare per combatterla in maniera naturale? Diciamo che la natura ci viene in aiuto: tra i suoi antagonisti naturali ci sono insetti come ad esempio i ditteri cecidomidi, i drosofilidi, i coleotteri coccinellidi  e gli imenotteri Afelinidi del genere Encarsia.

Un sistema di lotta alla mosca bianca ecologico è utilizzare delle trappole cromotropiche di colore giallo, cosparse di vischio entomologico dalle quali questi insetti sono attratti e dove rimangono attaccati. Se questo non funziona e notate che le uova si schiudono senza sosta, allora dovrete passare alle armi chimiche: tra le sostanze più consigliate si citano insetticidi a base di piretroidi, pymetrozine, piretrine, aftametrina e imidacloprid.

foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.